Archivio, News dai Soci

Allo Smau Softwork si rivolge all’intera filiera dell’Rfid

0 3

Allo Smau di Milano dal 19 al 21 ottobre 2011 va in scena l’RFID di Softwork, proponendo al Pad. 3, Stand I25 la filiera d’implementazione del progetto RFID: produttore, distributore, integrator partner e final user riproducono qui le interazioni, i ruoli, le aspettative di un progetto RFID, ciascuno apportandovi valore:

“abbiamo ricreato così il nostro business model di distributore tecnologie RFID” spiega Massimo Damiani, Amministratore Softwork “ossia i 4 attori coinvolti in un progetto RFID, dedicando precise aree dello stand ad un passaggio della filiera RFID”.

Nell’area Trade dello stand vanno così in scena i dispositivi RFID, dai controller di Feig Electronic (RFID passiva) a quelli di Identec Solutions (RFID attiva), fino ai PDA di Nordic ID: una carellata dell’ampio panorama componenti RFID (hardware), privilegiando soprattutto le new entry, tra cui la Shielded-Antenna di Feig Electronic.

“Tra le note tecniche dell’antenna” specifica Massimo Damiani “spicca la schermatura, per rilevare solamente i tag, quindi gli oggetti, posti sopra l’antenna stessa e ridurre le interferenze provenienti da antenne vicine, superfici metalliche o conduttive”.

Le novità allo Smau riguardano anche altre componenti RFID, come il PDA RFID Merlin cross dipole di Nordic ID, la cui ultima release raggiunge con distanze di lettura fino a 7 metri, mentre tra i sistemi RFID attivi di Identec Solutions primeggia la serie di tag i-Q350 di ultima generazione, a cui appartengono anche i controller i-PORT M350 (fissi) ed i-CARD CF-350 (mobili).

Trait-d’union tra i produttori dei sistemi RFID e gli Integrator Partner, Softwork dedica a questi ultimi l’area espositiva delle soluzioni, rivolte ai final-user (area Business).

“Al Pad. 3 – Stand I25 i sistemi RFID prendono così vita in soluzioni complete” anticipa Massimo Damiani “operative in diversi settori di mercato e realizzate dai nostri Partner selezionati per competenza ed esperienza acquisita”:

StoneID di FCS Solutions è la soluzione omnicomprensiva del processo di lavorazione della pietra naturale dall’ingresso del “blocco” in fabbrica sino alla localizzazione delle singole lastre nel magazzino (logistica ed inventory) e nella loro gestione post-vendita, facilmente configurabile per le esigenze di altri comparti manifatturieri;
Web di riferimento: http://www.stoneid.it/

Jewel-ID di Dynamic ID è la soluzione per il settore dei preziosi, basata sulle medesime etichette standard già in uso per i gioielli, dotate ora di chip RFID: inventario e ricerca dei gioielli, sicurezza nella vendita per evitare il furto con destrezza grazie ad un’apposita architettura RFID integrata nel banco e programmi di fidelity e loyalty sono alcune delle operazioni gestite da Jewel-ID;
Web di riferimento: http://www.jewel-id.it

Trace-Doc di Maestrale Information Technology è l’articolata soluzione di Document Lifecycle Management, operativa da giugno 2010 in GSE a Roma, con funzioni avanzate, tra cui gestione prelievi/transiti di fascicoli sia di tipo “volontario” che “involontario” (gate RFID), assegnazione automatica delle pratiche in uscita all’utente identificato, gestione ubicazioni e ricerche complesse, identificazione massiva e verifica corretta composizione dei faldoni/scatole contenenti i fascicoli;
Web di riferimento: http://www.maestraleit.it

Gun Tracer di RFID-Soluzioni.com, pool di aziende capitanate da Novarex, è soluzione RFID operativa presso il Consorzio Armaioli Italiani a Gardone Valtrompia (Bs) per tracciare in automatico gli spostamenti delle armi (es. dal produttore al Banco Nazionale di Prova; scrittura sul tag degli esiti dei test del Banco Nazionale di Prova e movimentazione inversa verso il produttore); con un cuore di avanzata tecnologia (tag miniaturizzato inMetal), il sistema è anche uno strumento ai fini di Pubblica Sicurezza e di anti-contraffazione di uno dei simboli del Made in Italy;
Web di riferimento: http://www.rfid-soluzioni.com/

“Per rendere più viva la presentazione delle soluzioni ed interagire con il pubblico interessato” conclude Massimo Damiani “abbiamo organizzato dei briefing, ossia seminari, che si svolgeranno tutti i giorni al nostro stand a partire dalle ore 10.30, per conoscere le storie sull’RFID, raccontate in prima persona da chi le ha vissute”.

L’intera vita dell’RFID, dalla produzione dei dispositivi alla loro applicazione in svariati contesti, va in scena allo Smau, Pad. 3 – Stand I25.

Link per maggiori info: http://www.rf-id.it/Eventi/2011/SMAU2011/SMAU2011.htm

Microsite di:  / 

RFID Global by Softwork
RFID Global by Softwork

Distributore a valore aggiunto e produttore di sistemi RFID, RFID Global è focalizzato sulle componenti (hardware) delle soluzioni RFID. La produzione di propri apparati RedWave, l’attività del dipartimento R&D, l’esperienza “sul campo” di un team di progettisti, sintetizzabile in oltre 140 anni/uomo, il ricco calendario di training ed un network di rivenditori certificati completano la nostra proposta. Sito corporate: www.rfidglobal.it

Rispondi

Digital news Il meglio, a confronto

  • vending-machine-biometria

    Vending machine smart per Coca Cola, che sperimenta un’interazione 2.0

    Sensori e realtà aumentata integrate nelle vending machine che diventano smart, riconoscendo le nostre emozioni più nascoste per offrire ai consumatori un’esperienza interattiva al gusto di… coca (Cola). Il marketing scopre il real-time advertising nei distributori automatici più intelligenti. In questo case study l’ingaggio australiano punta all’innovazione più tecnologica, fondendo digital signage interattivo e product experience in…

  • scuola-gestione-mense-Rfid

    A scuola con i badge NFC: servizi scolastici più veloci ed efficienti nell’era delle smart city

    Tecnologia contactless e pagamenti elettronici anche a scuola, per la prenotazione dei servizi di mensa fatta direttamente da ogni bambino grazie all’Rfid, anzi, più precisamente grazie a un badge Nfc. Succede ad Agliè, comune del Piemonte che per l’anno scolastico 2014/2015 ha introdotto un sistema innovativo di tessere prepagate che, grazie a una card personale, all’ingresso della scuola…

  • Come cambia la gestione della produzione con IoT, Big Data e cloud: 4 punti fondamentali

    L’impatto di IoT, Big Data e cloud sulla gestione della produzione. L’informazione diventa …customer centrica

    Internet of Things, Big Data e cloud stanno portando cambiamenti significativi nella gestione della produzione industriale. L’informatizzazione supporta il business ma la IoT cambia le priorità degli IT manager. Smart city, domotica, smart object, auto intelligenti e sensorizzate, applicazioni Rfid o Nfc, sistemi M2M: l’Internet delle Cose nel prossimo futuro ci farà entrare in un’era ultra connessa,…

Idee e pensieri dagli opinionisti del Loft

  • Come cambia la gestione della produzione con IoT, Big Data e cloud: 4 punti fondamentali

    L’impatto di IoT, Big Data e cloud sulla gestione della produzione. L’informazione diventa …customer centrica

    Internet of Things, Big Data e cloud stanno portando cambiamenti significativi nella gestione della produzione industriale. L’informatizzazione supporta il business ma la IoT cambia le priorità degli IT manager. Smart city, domotica, smart object, auto intelligenti e sensorizzate, applicazioni Rfid o Nfc, sistemi M2M: l’Internet delle Cose nel prossimo futuro ci farà entrare in un’era ultra connessa,…

  • commerce-in-italia

    E-commerce in Italia? I dati raccontano che ormai più della metà degli internauti acquista on line (soprattutto fashion, ma anche design)

    Giro di boa dell’e-commerce in Italia che vede oltre la metà dei Web surfer sposare la causa della spesa online. Negli ultimi tre mesi sono stati oltre 16,2 milioni gli utenti italiani che hanno fatto i loro acquisti su Internet, facendo decollare le vendite (soprattutto nelle aree ad alto tasso di attrazione: fashion e design)….

  • distribuzione

    La distribuzione alimentare ieri, oggi e domani. Negozi alla riscossa: il passato rivisto e corretto dal made in Italy

    Cambiamenti economici, demografici, tecnologici e un nuovo stile di vita hanno contribuito allo sviluppo di nuove soluzioni di vendita nel campo della distribuzione alimentare. Un mondo che tradizionalmente ruotava attorno alla bottega o al mercato, sta cambiando pelle: cibi e bevande, infatti, possono essere acquistati da almeno una dozzina di altri modelli di vendita al…