Archivio, News dai Soci

Veri.code: controllare il packaging per la salute dei cittadini

0 1

Tenenga Alliance Group lancia Veri.code, un sistema che verifica gli errori di assemblaggio e confezionamento dei componenti nei settori dell’elettronica, alimentare, farmaceutico e cosmetico.

Essendo ambiti produttivi che coinvolgono la salute dei cittadini, necessitano di un elevato grado di sicurezza per poter garantire la conformità e l’integrità dei prodotti: in caso di errori la soluzione interviene in tempo reale, scartando i componenti errati o i prodotti assemblati con parti non conformi alla produzione programmata, così da evitare errori nel rilascio dei prodotti.?

Veri.code è in grado di verificare che il processo di approvigionamento e carico dei componenti sia eseguito secondo regole e modalità che, in un’ottica di evoluzione normativa e tecnologica, possono essere definite e aggiornate in base alle necessità, offrendo elevate possibilità di personalizzazione.

“Controllando i codici mediante teste di lettura che possono essere scanner lineari o 2D, imager o lettori Rfid – ha spiegato Ubaldo Montanari, portavoce Tenenga Alliance Group – Veri.code verifica che i codici di tutti i componenti del prodotto e degli accessori, che possono essere blister, flaconi, tappi, scatole, etichette, coinvolti nei processi di assemblaggio e di confezionamento automatico siano conformi alla ricetta del prodotto in lavorazione, che ne definisce l’assortimento”.

Il sistema è stato realizzato per gestire una o più linee di produzione con modalità stand-alone o client server, indipendentemente dal numero di teste presenti sulle linee stesse, amministrando in modo autonomo il cambio di produzione e la registrazione storica delle letture effettuate. Ma Veri.code può essere installato anche su linee e macchine di assemblaggio e di confezionamento già esistenti e verticalizzate come, ad esempio, linee di assemblaggio di parti meccaniche ed elettroniche, linee di riempimento e di confezionamento di liquidi e creme, linee di confezionamento per blister, macchine clusteratrici, fardellatrici, astucciatrici, macchine per la formazione di scatole e vassoi, etichettatrici o pallettizzatori.

“Tra le principali funzioni di Veri.code – ha proseguito Montanari – rientra l’anagrafica delle linee di confezionamento e delle teste di lettura, la ricetta dei prodotti e dei componenti con relative caratteristiche, così come la gestione in tempo reale degli esiti “buono”, “scarto” e “non letto”, la gestione integrata del piano di produzione, la storicizzazione delle letture effettuate nonché la gestione degli utenti e dei diritti. Il tutto integrato con l’Erp di riferimento aziendale”.

I vantaggi di Veri.code sono immediati: tracciabilità di tutte le fasi interessate, flessibilità del sistema che fornisce elevate possibilità di personalizzazione, integrazione di ulteriori moduli software per la gestione della logistica e della tracciabilità e un uso dei moduli opzionali che consentono di gestire in modo centralizzato le attività di configurazione e cambio di produzione, riducendo così le attività operative a bordo linea.

Microsite di:  / 

Tenenga

Tenenga è un'alleanza che nasce per riunire attorno a sé alcuni dei migliori professionisti italiani, animata dalla consapevolezza che il mercato necessita di figure altamente specializzate per ottenere l’eccellenza, ma nel contempo richiede il massimo anche quanto a flessibilità, disponibilità e rapporto prezzo/prestazioni.

Rispondi

Digital news Il meglio, a confronto

  • navigatori wearable technology

    I navigatori bluetooth fanno… passi da gigante: arrivano le scarpe intelligenti integrate con Google Maps

    Navigatori sempre più intelligenti, sensorizzati e integrati in tante cose diverse. Ad esempio le scarpe, su cui diverse società sportive (Adidas e Nike per esempio) stanno portando avanti le loro sperimentazioni. Ducere Technologies, invece di pensare allo sport a pensato agli ipovedenti, inventando le scarpe intelligenti che fungono da navigatori: si chiamano Lechal, che in Hindi significa, non…

  • negozio_2.0

    Negozi 2.0 nelle smart city: anche l’innovazione è un servizio (intelligente)

    Il retail, rispetto ad altri settori, ha conosciuto l’informatica molto tardi, ma oggi i negozi 2.0 stanno diventando un obiettivo per moltissimi operatori della distribuzione. Come? Migrando verso i concept store e utilizzando Rfid, Nfc, sensori e tutto quello che, in sintesi, è digital innovation.Migliorare la shopping experience, potenziare la forza del brand, aumentare l’efficacia…

  • digital-signage-management

    Digital signage management sempre più spettacolare per Benetton che ingaggia le persone con la realtà aumentata

    Non se ne parla mai abbastanza ma dal cristallo alle superfici capacitive il digital signage management in vetrina sempre più spesso è un’occasione ad alto tasso di ingaggio. Grazie all’evoluzione tecnologica Benetton in corso Vittorio Emanuele a Milano ha iniziato una nuova forma nuova e creativa di intrettenimento scenico. A sfruttare la sensoristica di nuova generazione una piattaforma che combina motion capture, realtà…

Idee e pensieri dagli opinionisti del Loft

  • commerce-in-italia

    E-commerce in Italia? I dati raccontano che ormai più della metà degli internauti acquista on line (soprattutto fashion, ma anche design)

    Giro di boa dell’e-commerce in Italia che vede oltre la metà dei Web surfer sposare la causa della spesa online. Negli ultimi tre mesi sono stati oltre 16,2 milioni gli utenti italiani che hanno fatto i loro acquisti su Internet, facendo decollare le vendite (soprattutto nelle aree ad alto tasso di attrazione: fashion e design)….

  • distribuzione

    La distribuzione alimentare ieri, oggi e domani. Negozi alla riscossa: il passato rivisto e corretto dal made in Italy

    Cambiamenti economici, demografici, tecnologici e un nuovo stile di vita hanno contribuito allo sviluppo di nuove soluzioni di vendita nel campo della distribuzione alimentare. Un mondo che tradizionalmente ruotava attorno alla bottega o al mercato, sta cambiando pelle: cibi e bevande, infatti, possono essere acquistati da almeno una dozzina di altri modelli di vendita al…

  • creare-una-app

    Creare un’app è una cosa seria (se vuoi farla bene). I passi essenziali da rispettare in una guida per punti

    La multicanalità mobile è un mercato goloso e la proliferazione di aziende specializzate contribuisce a diffondere l’errato convincimento che creare un’app mobile sia relativamente facile, ma la realtà è molto diversa (chi non ha fatto esperienza di app che non funzionano soprattutto in termini di tecnologia e usabilità?). Che si tratti di soluzioni per il…