DigiFashion, Rfid Italia

Hugo Boss sceglie la Cina per la logistica e la distribuzione

0 10

Hugo Boss, storica maison del fashion tedesco, sceglie la logistica cinese per le distribuzioni dei suoi prodotti high-end in Cina. Kerry Logistics, azienda asiatica specializzata nella Gdo, ha da poco chiuso un contratto che la lega al brand della moda made in Germany diventando, di fatto, il primo distributore del marchio per l’Estremo Oriente.

Hugo Boss è un partner prezioso per il nostro sviluppo strategico  – ha dichiarato Samuel Lau, direttore di Kerry Logistics – legarci a uno dei leader del lusso e del fashion mondiali significa fare un salto di qualità

E dal canto suo, Hugo Boss conosce bene il mercato cinese. Presente fin dall’inizio degli anni ’90, il marchio tedesco ha riscosso un enorme successo durante il boom della domanda dei consumer lusso, decisi a investire nelle paillet di fascia alta.  Il fatturato cinese del brand è raddoppiato e ha premiato la lungimiranza dimostrata nello scommettere sulla Cina in tempi non sospetti.

La domanda dei consumatori per prodotti luxury europei – ha spiegato Lau – è significativamente aumentata. La nostra conoscenza del territorio cinese ci permette di offrire una distribuzione capillare e mirata dei beni che i mercati stranieri decidono di immettere nel nostro paese

L’offerta di Kerry Logistics infatti non prevede la sola distribuzione fisica del prodotto di lusso ma una serie di servizi paralleli che vanno dall’etichettatura con tag Rfid alla gestione dell’inventario e del replenishment in store.

Considerato l’output di articoli luxury e fashion che proviene dalla Cina, da bravi tedeschi quelli di Hugo Boss hanno risparmiato sulla spedizione.

 

Ultima modifica: .

Microsite di:  / 

Forky

Forky è un esperto in logistica, supply chain e gestione dei magazzini. Ha un'esperienza decennale e internazionale nel proprio settore e una visione anticonformista del proprio lavoro. È editorialista di The Biz Loft e co-autore di Migliorare il Magazzino (Sopravvivendo per Raccontarlo), edito da Loft Media Publishing.

Rispondi