All News, DigiFashion, Rfid Italia

Nuovo iphone Apple 5, anzi due. Gli ultimi smartphone 5S e 5C con iOs 7 e sensore biometrico, ma ancora senza tecnologia Nfc

7 19

Ultimo aggiornamento: è ufficiale che il nuovo iPhone Apple, anzi l’ultimo lancio della serie (perché sono due e si chiamano iPhone 5S e iPhone 5C), monta iOs 7 come sistema operativo, ha un sistema biometrico per il rilevamento delle impronte digitali (al posto della password) ma anche questa volta NON ha tecnologia Nfc. Peccato. Ma a vedere Tim Cook presentare sul palco le ultime novità della casa di Cupertino sviluppatori, provider e fashion addicted sono andati lo stesso in visibilio.

nuovo iphone apple (economico ma senza nfc)

Dalla California (coi miei tacchi a spillo, perché la classe non è acqua) tra il pubblico in religioso silenzio ho assistito alla presentazione: ed ecco finalmente le verità rivelate sui due dispositivi di cui in rete sta correndo da tempo un sacco di attenzione. Dunque non è il nuovo iphone Apple, ma è vero che sono due: la versione di fascia alta e quella più economica (con chassis in plastica). Tra il nuovo iPhone 5S e il nuovo iPhone 5C in realtà la differenza sono un centinaio di dollari (il prezzo è comunque alto). Ma evidentemente il marketing della Mela ha fatto bene i suoi conti se è vero che alcuni negozi hanno addirittura chiuso le saracinesche per preparare gli scaffali alla messa in vendita del nuovo iPhone (per la prima volta pensato in serie). Parlare di brand identity, brand reputation, brand awareness nel caso di Apple diventa terapeutico per chi vuol imparare il tech-business.

Nuovo iPhone Apple, dal 20 settembre sui mercati anglosassoni

Insomma, oltre al già annunciato iOs 7 (sistema operativo che dà la carica ai dispositivi mobile di Cupertino), il nuovo iphone dalla doppia anima economica fa la differenza con il sensore di riconoscimento per l’impronta digitale che sostituisce le password e le user Id. Un bel segnale di innovazione, rispetto ai competitor. Significa che Apple crede nella biometria e che il sistema si presterà a tantissime APPlicazioni. Dipenderà dalla creatività degli sviluppatori, ma quando Cupertino lancia un’innovazione gli altri seguono a ruota.

Nuovo iPhone Apple: 5C o 5S?

In sintesi, ecco le novità dell’ultimo iPhone Apple 5C o 5S:

• iPhone 5 C: la versione economica sceglie la cromaterapia: sarà verde, giallo, blu bianco e, tenetevi fermi: ROSA!!!! Strizza l’occhio alle fashion addicted oppure ha deciso di farsi un baffo del merchandising delle cover il melafonino che per essere visto nella sua forma splendida sfida tutti i gusci di sorta.
Passando al sodo, le caratteristiche tecniche sono retina da 4 pollici, una fotocamera di 8 Mega pixel e un processore A6: Verrebbe da dire: evvai!!! Ma quello che Conta nel nuovo iPhone 5C è il prezzo: versione 16GB da 549 dollari, versione da 32GB da 649 dollari (se preferite pagarlo in sterline 16GB per un budget da 469 o 32GB per un budget da 549…). Si chiama C come Cheap, cioé economico? Potete prenderlo a 99 dollari, ma con il contratto… Per il resto il nuovo iphone Apple costa ancora tanto, in tutte le sue varianti.

• iPhone 5S: lui è il fuoriclasse in nero. Confermate le varianti argento e oro (secondo me perché Tim Cook ha capito tutto dei mercati dell’est).
Tra le caratteristiche degne di nota un processore a 64-bit A7 (cioé è il doppio più potente della versione precedente), un tasto sensorizzato per l’identificazione biometrica e un costo… che dire? A stelle e strisce la valuta è 649 dollari per 6GB mentre se ne volete 32 dovrete spendere per il nuovo iPhone Apple 749 dollari. E se volete strafare c’è anche la versione da 64GB a 849 dollari (il prezzo di un pc, ma cosa non fare per un nuovo iPhone Apple?!?)

Disponibile in Usa e Inghilterra dal 20 settembre, wow…  Shopping in dollari o sterline, per chi proprio ci tiene all’esclusiva e può scegliere tra il Vecchio e il nuovo Continente. Il nuovo iPhone, nelle sue due versioni a capacità di memoria progressiva, sarà sugli scaffali ad aspettarvi. Il Italia vedremo Phone 5C e iPhone 5S nel mese di ottobre.

Microsite di:  / 

Giorgia Versace

Giorgia è un'esperta di fashion. Si occupa prevalentemente degli aspetti di mercato e di tecnologie emergenti.

7 Commenti

Rispondi

Digital news Il meglio, a confronto

  • scuola-gestione-mense-Rfid

    A scuola con i badge NFC: servizi scolastici più veloci ed efficienti nell’era delle smart city

    Tecnologia contactless e pagamenti elettronici anche a scuola, per la prenotazione dei servizi di mensa fatta direttamente da ogni bambino grazie all’Rfid, anzi, più precisamente grazie a un badge Nfc. Succede ad Agliè, comune del Piemonte che per l’anno scolastico 2014/2015 ha introdotto un sistema innovativo di tessere prepagate che, grazie a una card personale, all’ingresso della scuola…

  • Come cambia la gestione della produzione con IoT, Big Data e cloud: 4 punti fondamentali

    L’impatto di IoT, Big Data e cloud sulla gestione della produzione. L’informazione diventa …customer centrica

    Internet of Things, Big Data e cloud stanno portando cambiamenti significativi nella gestione della produzione industriale. L’informatizzazione supporta il business ma la IoT cambia le priorità degli IT manager. Smart city, domotica, smart object, auto intelligenti e sensorizzate, applicazioni Rfid o Nfc, sistemi M2M: l’Internet delle Cose nel prossimo futuro ci farà entrare in un’era ultra connessa,…

  • Acciaieria-siderurgia-Rfid

    Ori Martin sceglie l’Rfid. Così la siderurgia incontra l’identificazione automatica più innovativa

    Ori Martin, specialista nella produzione di acciai speciali per il settore automobilistico in particolare e per l’industria meccanica in generale, ha scelto di investire nell’Rfid per un progetto di identificazione automatica, automazione e controllo delle fasi successive alla produzione del tondo in rotoli laminato a caldo. Nell’acciaieria bresciana la tecnologia Rfid per l’identificazione automatica ha rappresentato una sfida impegnativa, superata grazie ad…

Idee e pensieri dagli opinionisti del Loft

  • Come cambia la gestione della produzione con IoT, Big Data e cloud: 4 punti fondamentali

    L’impatto di IoT, Big Data e cloud sulla gestione della produzione. L’informazione diventa …customer centrica

    Internet of Things, Big Data e cloud stanno portando cambiamenti significativi nella gestione della produzione industriale. L’informatizzazione supporta il business ma la IoT cambia le priorità degli IT manager. Smart city, domotica, smart object, auto intelligenti e sensorizzate, applicazioni Rfid o Nfc, sistemi M2M: l’Internet delle Cose nel prossimo futuro ci farà entrare in un’era ultra connessa,…

  • commerce-in-italia

    E-commerce in Italia? I dati raccontano che ormai più della metà degli internauti acquista on line (soprattutto fashion, ma anche design)

    Giro di boa dell’e-commerce in Italia che vede oltre la metà dei Web surfer sposare la causa della spesa online. Negli ultimi tre mesi sono stati oltre 16,2 milioni gli utenti italiani che hanno fatto i loro acquisti su Internet, facendo decollare le vendite (soprattutto nelle aree ad alto tasso di attrazione: fashion e design)….

  • distribuzione

    La distribuzione alimentare ieri, oggi e domani. Negozi alla riscossa: il passato rivisto e corretto dal made in Italy

    Cambiamenti economici, demografici, tecnologici e un nuovo stile di vita hanno contribuito allo sviluppo di nuove soluzioni di vendita nel campo della distribuzione alimentare. Un mondo che tradizionalmente ruotava attorno alla bottega o al mercato, sta cambiando pelle: cibi e bevande, infatti, possono essere acquistati da almeno una dozzina di altri modelli di vendita al…