Archivio, News dai Soci

Fashion: Eurosuole sceglie Hi Pro

1 7

Hi Pro Solutions ha supportato Eurosuole, azienda marchigiana specializzata nella produzione di suole, in un progetto di ingegnerizzazione del processo produttivo basato sulla tecnologia Rfid avviato con successo cinque anni fa.
La scelta dell’Rfid è stata fatta sia per migliorare i processi di back end che quelli di front end. Nel portafoglio clienti di Eurosuole, infatti, sono presenti brand del fashion del calibro di Tod’s, Hugo Boss e Paciotti per cui l’importanza della qualità e della precisione sono asset fondamentali dell’offerta.
L’automazione e la precisione apportate dall’Rfid si spiegano anche in termini di volumi: la produzione giornaliera pari a 120mila suole è diversificata e comprende suole in poliuretano, in gomma, in gomma-poliuretano e, ultime nate, suole in bidensità. Per mantenere gli elevati livelli produttivi, in Eurosuole è attivo un parco stampi di circa 200mila unità. Il controllo dei processi è dunque fondamentale per garantire l’ottimizzazione della produzione, incentrata su una macchina dotata di 60 stazioni di lavoro.

Processi ad alta automazione. Ma il tag è la marcia in più
Tramite un colatore ogni stampo viene riempito di due materiali miscelati che, reagendo, permettono di ottenere il prodotto dopo circa 240 secondi. Quando lo stampo viene montato in macchina, un’apposita antenna Rfid legge il tag e invia il codice a un server che ha il compito di reperire nel database le informazioni associate e trasferirle automaticamente ai Plc. Il Programmable Logic Controller è un sistema di controllo e automazione dei processi produttivi realizzato dalla società marchigiana Itaca.
Un sistema robotizzato permette poi l’estrazione automatica delle suole, attraverso un siliconatore che distribuisce il distaccante sullo stampo in modo che le suole non vi rimangano incollate e non venga compromessa la qualità del prodotto finito. Attraverso l’uso dell’Rfid è possibile evitare l’intervento dell’operatore: il colatore riempie lo stampo nel modo corretto, il robot estrae la suola e il siliconatore distribuisce il distaccante nei punti desiderati.

Grazie all’identificazione univoca – ha spiegato Ubaldo Montanari, amministratore delegato di Hi Pro Solutions – sono stati messi a sistema la registrazione nel sistema informativo centrale delle associazioni codice-stampo-calzata-verso e la programmazione del robot che si occupa di colare il materiale per riempire lo stampo correttamente e poi di estrarre la suola, I vantaggi dell’Rfid sono stati immediatamente confermati: monitoraggio al dettaglio, presidio puntuale dei processi, abbattimento dei margini di errore, velocizzazione”.

Il presidio della produzione attraverso i tag ha portato benefici immediati in termini di aumento dell’efficienza delle macchine, ottenuto grazie alla diminuzione degli scarti conseguenti a errori di programmazione e all’azzeramento dei tempi dovuti alla programmazione e alla ricerca delle migliori condizioni di stampaggio.

La tecnologia Rfid – ha concluso Montanari – si è rivelata come la soluzione più adeguata per questo tipo di applicazione, considerando che l’ambiente di produzione non avrebbe comunque permesso l’utilizzo dei codici a barre”.

Eurosuole, convinta sostenitrice della difesa del made in Italy, ha nei suoi programmi futuri uno studio per l’applicazione dei tag Rfid direttamente nelle suole, per consentirne l’uso a tutti gli attori presenti nella filiera produttiva e distributiva della scarpa. Il management, infattti, intende estendere il “modello” utilizzato per il poliuretano anche alla gomma e alla gestione del magazzino preformati.

Microsite di:  / 

Tenenga

Tenenga è un'alleanza che nasce per riunire attorno a sé alcuni dei migliori professionisti italiani, animata dalla consapevolezza che il mercato necessita di figure altamente specializzate per ottenere l’eccellenza, ma nel contempo richiede il massimo anche quanto a flessibilità, disponibilità e rapporto prezzo/prestazioni.

Rispondi

Digital news Il meglio, a confronto

  • occhiali a realtà aumentata a teatro

    Nessun dorma (con i Google Glass)! La principessa Turandot va in scena indossando gli occhiali a realtà aumentata

    Google Glass a teatro, non certo per motivi glamour ma per godersi lo spettacolo con un pizzico di tecnologia in più: con gli occhiali a realtà aumentata, infatti, è il Teatro Lirico di Cagliari ad aver messo in scena uno spettacolo esclusivo e ad alto ingaggio in occasione della prima del capolavoro di Giacomo Puccini. Il titolo della…

  • protocollo open source per la iot

    Open Interconnect Consortium promuove la diffusione dell’Internet of Things e realizza un protocollo open source

    Stabilire un protocollo open source per la Internet of Things, definire i requisiti di connettività per tutti i dispositivi smart o dotati di Rfid, Nfc o tecnologie Bluetooth, realizzare un programma di certificazione dei prodotti: sono questi gli obiettivi dell’Open Interconnect Consortium formato da un network di attori del calibro di Atmel, Broadcom, Dell, Intel, Samsung e Wind…

  • Gioielli-intelligenti-nella-Internet-of-Things

    Gioielli intelligenti: la Internet of Things va di moda ed è preziosa (soprattutto perché torna utile)

    Gioielli intelligenti che, grazie a uno speciale sensore, indossati avvertono che è arrivata posta, sta suonando il telefono sprofondato nella borsa o un messaggio urge risposta. Nella Internet of Things la digital life e le tecnologie indossabili sono un must indissolubile: il ciondolo, il bracciale o l’anello diventano comunicanti ed è una bella cosa. La moda è effimera, capricciosa e volatile,…

Idee e pensieri dagli opinionisti del Loft

  • commerce-in-italia

    E-commerce in Italia? I dati raccontano che ormai più della metà degli internauti acquista on line (soprattutto fashion, ma anche design)

    Giro di boa dell’e-commerce in Italia che vede oltre la metà dei Web surfer sposare la causa della spesa online. Negli ultimi tre mesi sono stati oltre 16,2 milioni gli utenti italiani che hanno fatto i loro acquisti su Internet, facendo decollare le vendite (soprattutto nelle aree ad alto tasso di attrazione: fashion e design)….

  • distribuzione

    La distribuzione alimentare ieri, oggi e domani. Negozi alla riscossa: il passato rivisto e corretto dal made in Italy

    Cambiamenti economici, demografici, tecnologici e un nuovo stile di vita hanno contribuito allo sviluppo di nuove soluzioni di vendita nel campo della distribuzione alimentare. Un mondo che tradizionalmente ruotava attorno alla bottega o al mercato, sta cambiando pelle: cibi e bevande, infatti, possono essere acquistati da almeno una dozzina di altri modelli di vendita al…

  • creare-una-app

    Creare un’app è una cosa seria (se vuoi farla bene). I passi essenziali da rispettare in una guida per punti

    La multicanalità mobile è un mercato goloso e la proliferazione di aziende specializzate contribuisce a diffondere l’errato convincimento che creare un’app mobile sia relativamente facile, ma la realtà è molto diversa (chi non ha fatto esperienza di app che non funzionano soprattutto in termini di tecnologia e usabilità?). Che si tratti di soluzioni per il…