Sullo scuolabus e in mensa, con la cartella e l’Rfid

crm-rfid

Citizen relationship management con l’Rfid nel napoletano, dove la pubblica amministrazione locale ha da tempo intrapreso una gestione dei servizi al cittadino appoggiata all’uso combinato alle smarcard e ai lettori a radiofrequenza Softwork.

La soluzione
Per coordinare i servizi di trasporto e di mensa scolastica Sant’Antonio Abate ha scelto di ottimizzare gestione e controllo dei processi a supporto di una popolazione di 18mila abitanti di cui 3mila studenti. In dettaglio, è stata implementata una soluzione che coinvolge le scuole elementari e medie, interessando circa mille alunni che usufruiscono del servizio di trasporto scolastico.

I partner del progetto
Partner tecnologico del progetto Astacom, di Avellino.
E-Student, realizzato su tecnologia Softwork, opera alla frequenza 13.56MHz (Iso 15693), che, tra i vari benefici, annovera anche l’anti-collisione, quindi la lettura multitag che si può verificare nel caso in cui più studenti espongano il loro badge all’antenna di rilevazione, senza richiedere quindi una lettura sequenziale.
In particolare, i badge sono in Pvc e hanno un formato credit card, personalizzato con la grafica del comune.

I vantaggi
A ogni studente viene consegnato un badge integrato con un tag Rfid passivo rilevato dall’operatore sul bus al momento della salita e della discesa o all’ingresso in mensa. La georeferenziazione associata al sistema, chiamato E-Student, consente una visualizzazione in back office anche su sistema cartografico degli accessi (salita e discesa) dei singoli studenti allo scuolabus, oltre alla rilevazione dei percorsi reali effettuati dai singoli mezzi: sono così abbattuti i costi ed eliminati eventuali abusi derivanti dall’uso dei singoli scuolabus.
La medesima logica opera anche nell’ambito della mensa: qui gli operatori scolastici, posizionati all’ingresso della scuola, sono dotati di palmare integrato con tecnologia Rfid, al fine di registrare il consumo di un pasto da parte degli alunni. L’informazione viene poi trasferita alla mensa scolastica in modo da conoscere a priori il numero dei pasti da erogare; le informazioni sull’avvenuto consumo del pasto vengono invece trasferite al server presso gli uffici scolastici per la relativa contabilizzazione..

Ultima modifica: .

Tags

Related posts

*

Top