News dai Soci

TCPOS: 100 giorni sulla Costa Deliziosa per un memorabile giro del mondo fra avventura, relax e alta tecnologia

2 19

Una splendida nave, 2.300 viaggiatori da decine di paesi diversi, 250 escursioni in 4 continenti e il più evoluto software di gestione di accessi e pagamenti disponibile oggi sul mercato.
Sono i numeri del memorabile viaggio della Costa Deliziosa, una delle ammiraglie di Costa Crociere, che è partita il 28 dicembre scorso da Savona per un giro del Mondo che durerà cento giorni. Una crociera all’insegna della scoperta e del relax, ma anche dell’alta tecnologia. Le navi di Costa Crociere sono famose per la loro dotazione high-tech e fra i gioielli digitali di bordo c’è anche il software di TCPOS, che occupandosi della gestione di accessi e pagamenti durante il viaggio renderà il viaggio più sicuro e confortevole.

Quello fra TCPOS e Costa Crociere è un matrimonio che dura ormai da dieci anni e che ha garantito alla compagnia di navigazione il più alto livello di sicurezza e affidabilità in tutte le transazioni economiche che avvengono a bordo delle proprie navi.

“Dal 2000 ad oggi abbiamo seguito l’installazione e la personalizzazione delle nostre soluzioni su 15 navi della flotta Costa e 3 flotta Ibero, per un totale di circa milleseicento punti cassa”, spiega Enzo Venneri, amministratore delegato di TCPOS in Italia. “La nostra soluzione ha un’interfaccia estremamente semplice intuitiva e gestisce le vendite al dettaglio nei ristoranti e tutte le attività di vendita accessorie. Le escursioni, ad esempio, si prenotano tramite una serie di chioschi touch screen distribuiti in vari punti della nave che stampano direttamente i voucher per i viaggiatori. Il pagamento avviene poi a fine crociera, con un addebito complessivo sul conto della cabina”.

Le navi Costa dispongono di spazi immensi. Per i passeggeri, poter accedere a ogni attività senza portare con sé contanti è comodo, sicuro e pratico. Anche questa volta quindi, viaggiando da Los Angeles a Singapore, dalle Fiji al Mar Rosso, i viaggiatori potranno godersi scenografie spettacolari, intrattenendosi tra svago, lusso e divertimento. Oltre a boutique e negozi specializzati per lo shopping a bordo, la nave sfoggia quattro ristoranti, undici bar, tre piscine, una Spa di 3.500 metri quadrati, un campo polisportivo, un cinema 4D, un teatro su tre piani, un casinò, una discoteca, ma anche un’area virtuale che simula Gran Premi e tornei di golf e un’intera area consacrata alla Playstation. Tutto gestito in modalità contantless: senza contanti, senza stress.

Il software di TCPOS permette di configurare ogni cassa in modo diverso sulla base del servizio a cui è assegnata: ristorante, negozio, terminale mobile, chiosco escursioni… Quella dei ristoranti è dotata per esempio di due sole pagine: una per il food e l’altra per il beverage. E, come abitudine sulle navi Costa, è in grado di conteggiare come gratuito il cibo, caricando sul conto dell’ospite, attraverso la lettura del suo badge, solo le bevande. Tutti i dati registrati vanno ad arricchire un sistema di business intelligence che la direzione usa per monitorare in tempo reale l’andamento dei servizi.

“Abbiamo lavorato insieme al team Ict di Costa – racconta Venneri – per realizzare la perfetta integrazione della nostra soluzione con il loro gestionale aziendale, SA&PI, così da facilitare lo scambio reciproco di dati tra le due piattaforme. Mentre SA&PI fornisce a TCPOS le anagrafiche clienti, l’ora e data della nave (che può variare quando si passa da un fuso orario all’altro), il valore corrente delle valute accettate dal sistema e tutta una serie di altre informazioni, TCPOS provvede a inoltrare con precisione e regolarità le transazioni effettuate dai passeggeri con le loro carte di credito al server SA&PI”.

Oltre a migliorare l’esperienza dei clienti in termini di comfort e di velocità dei servizi, i software di TCPOS aiutano il personale nelle aree di ristoro. Particolarmente curata è stata la gestione delle ordinazioni nei bar attraverso l’uso di sistemi mobile. Gli operatori raccolgono gli ordini dei clienti legandoli al loro badge.

“La nostra specializzazione nell’hospitality e nel retail ci permette di progettare soluzioni personalizzate che migliorano sia la customer experience che il lavoro del personale” conclude Venneri. “Il nostro successo è confermato dai numeri: sono ormai oltre 5mila i clienti in tutta Europa che si affidano a noi a i nostri servizi”.

Microsite di:  / 

TCPOS

TCPOS società svizzera presente a Lugano, Zurigo, Losanna, a Saarbrucken in Germania e a Parigi in Francia, nasce nel 2004 a Milano e diventa leader di mercato in Italia per la progettazione di sistemi informativi ed infrastrutture digitali di società che utilizzano punti cassa. Oggi 13 delle prime 20 società della ristorazione italiana hanno già adottato TCPOS che gestisce 6.000 punti cassa in Italia e circa 28.000 in Europa per un totale di circa 9.000.000 di transazioni di vendita al giorno.

Rispondi

Digital news Il meglio, a confronto

  • occhiali a realtà aumentata a teatro

    Nessun dorma (con i Google Glass)! La principessa Turandot va in scena indossando gli occhiali a realtà aumentata

    Google Glass a teatro, non certo per motivi glamour ma per godersi lo spettacolo con un pizzico di tecnologia in più: con gli occhiali a realtà aumentata, infatti, è il Teatro Lirico di Cagliari ad aver messo in scena uno spettacolo esclusivo e ad alto ingaggio in occasione della prima del capolavoro di Giacomo Puccini. Il titolo della…

  • protocollo open source per la iot

    Open Interconnect Consortium promuove la diffusione dell’Internet of Things e realizza un protocollo open source

    Stabilire un protocollo open source per la Internet of Things, definire i requisiti di connettività per tutti i dispositivi smart o dotati di Rfid, Nfc o tecnologie Bluetooth, realizzare un programma di certificazione dei prodotti: sono questi gli obiettivi dell’Open Interconnect Consortium formato da un network di attori del calibro di Atmel, Broadcom, Dell, Intel, Samsung e Wind…

  • Gioielli-intelligenti-nella-Internet-of-Things

    Gioielli intelligenti: la Internet of Things va di moda ed è preziosa (soprattutto perché torna utile)

    Gioielli intelligenti che, grazie a uno speciale sensore, indossati avvertono che è arrivata posta, sta suonando il telefono sprofondato nella borsa o un messaggio urge risposta. Nella Internet of Things la digital life e le tecnologie indossabili sono un must indissolubile: il ciondolo, il bracciale o l’anello diventano comunicanti ed è una bella cosa. La moda è effimera, capricciosa e volatile,…

Idee e pensieri dagli opinionisti del Loft

  • commerce-in-italia

    E-commerce in Italia? I dati raccontano che ormai più della metà degli internauti acquista on line (soprattutto fashion, ma anche design)

    Giro di boa dell’e-commerce in Italia che vede oltre la metà dei Web surfer sposare la causa della spesa online. Negli ultimi tre mesi sono stati oltre 16,2 milioni gli utenti italiani che hanno fatto i loro acquisti su Internet, facendo decollare le vendite (soprattutto nelle aree ad alto tasso di attrazione: fashion e design)….

  • distribuzione

    La distribuzione alimentare ieri, oggi e domani. Negozi alla riscossa: il passato rivisto e corretto dal made in Italy

    Cambiamenti economici, demografici, tecnologici e un nuovo stile di vita hanno contribuito allo sviluppo di nuove soluzioni di vendita nel campo della distribuzione alimentare. Un mondo che tradizionalmente ruotava attorno alla bottega o al mercato, sta cambiando pelle: cibi e bevande, infatti, possono essere acquistati da almeno una dozzina di altri modelli di vendita al…

  • creare-una-app

    Creare un’app è una cosa seria (se vuoi farla bene). I passi essenziali da rispettare in una guida per punti

    La multicanalità mobile è un mercato goloso e la proliferazione di aziende specializzate contribuisce a diffondere l’errato convincimento che creare un’app mobile sia relativamente facile, ma la realtà è molto diversa (chi non ha fatto esperienza di app che non funzionano soprattutto in termini di tecnologia e usabilità?). Che si tratti di soluzioni per il…