Archivio, News dai Soci

What & Where: gestione cespiti via Rfid e web

0 9

Per gli enti e le imprese è fondamentale poter accedere in ogni momento alle informazioni sui singoli asset aziendali per poterli amministrare in tempo reale. Qgni società ha in carico un’elevata quantità di beni che deve gestire per tutto il ciclo di vita, dall’acquisto alla dismissione, e di cui deve conoscere la collocazione nelle sedi e negli uffici.
What & Where è la soluzione di gestione dei cespiti che risponde a queste esigenze.Realizzata per Tenenga Alliance Group dal Gruppo SET, produttore di soluzioni tecnologiche e di sviluppo, è basata su un’architettura distribuita attraverso il web che da la possibilità agli utenti di gestire le informazioni degli asset dalla sede centrale o dalle sedi locali.

La rilevazione e l’identificazione dei contenuti avviene mediante etichette con codice a barre e Tag Rfid che consentono di configurare il sistema attraverso diversi criteri. Tra questi la definizione di utenti e operatori che utilizzano il sistema, la struttura delle location nelle quali sono allocati i beni, l’organizzazione dei parametri di classificazione dei beni su tre livelli per semplificare le attività di censimento e i parametri aggiuntivi rilevati in funzione della tipologia del bene.

Censimenti e inventari vengono effettuati da operatori addetti alle attività di rilevazione che si recano nelle singole sedi ed eseguono le attività pianificate dai responsabili degli asset. Gli operatori possono caricare e scaricare le informazioni sui terminali e sui netbook Rfid mediante un collegamento alla rete aziendale Wi-Fi o cablato.
What & Where offre diversi vantaggi tra cui gli strumenti per l’analisi e la reportistica che forniscono il dettaglio dei cespiti in ogni sede e ufficio, i tempi operativi relativi alle attività di censimento ed inventario e la gestione dei beni. Gli alert forniscono le informazioni relative ai cespiti mancanti o danneggiati. La gestione dei cespiti tramite Rfid consente di intervenire sui dati modificandone la classificazione, la collocazione e le informazioni di identificazione.

Microsite di:  / 

Tenenga

Tenenga è un'alleanza che nasce per riunire attorno a sé alcuni dei migliori professionisti italiani, animata dalla consapevolezza che il mercato necessita di figure altamente specializzate per ottenere l’eccellenza, ma nel contempo richiede il massimo anche quanto a flessibilità, disponibilità e rapporto prezzo/prestazioni.

Rispondi

Digital news Il meglio, a confronto

  • pneumatici per semirimorchi Michelin X multi T

    Pneumatici per semirimorchi dotati di tag Rfid: Michelin punta sull’innovazione a radiofrequenza per la gamma X Multi T

    I sensori Rfid sono sempre più impiegati nel settore dei trasporti per ottimizzare le prestazioni dei veicoli, la sicurezza su strada e le operazioni di manutenzione: Michelin integra l’identificazione a radiofrequenza nella serie di pneumatici per semirimorchi X Multi T. I tag Rfid inseriti negli pneumatici per semirimorchi sono in grado di memorizzare tutti i…

  • occhiali a realtà aumentata a teatro

    Nessun dorma (con i Google Glass)! La principessa Turandot va in scena indossando gli occhiali a realtà aumentata

    Google Glass a teatro, non certo per motivi glamour ma per godersi lo spettacolo con un pizzico di tecnologia in più: con gli occhiali a realtà aumentata, infatti, è il Teatro Lirico di Cagliari ad aver messo in scena uno spettacolo esclusivo e ad alto ingaggio in occasione della prima del capolavoro di Giacomo Puccini. Il titolo della…

  • protocollo open source per la iot

    Open Interconnect Consortium promuove la diffusione dell’Internet of Things e realizza un protocollo open source

    Stabilire un protocollo open source per la Internet of Things, definire i requisiti di connettività per tutti i dispositivi smart o dotati di Rfid, Nfc o tecnologie Bluetooth, realizzare un programma di certificazione dei prodotti: sono questi gli obiettivi dell’Open Interconnect Consortium formato da un network di attori del calibro di Atmel, Broadcom, Dell, Intel, Samsung e Wind…

Idee e pensieri dagli opinionisti del Loft

  • commerce-in-italia

    E-commerce in Italia? I dati raccontano che ormai più della metà degli internauti acquista on line (soprattutto fashion, ma anche design)

    Giro di boa dell’e-commerce in Italia che vede oltre la metà dei Web surfer sposare la causa della spesa online. Negli ultimi tre mesi sono stati oltre 16,2 milioni gli utenti italiani che hanno fatto i loro acquisti su Internet, facendo decollare le vendite (soprattutto nelle aree ad alto tasso di attrazione: fashion e design)….

  • distribuzione

    La distribuzione alimentare ieri, oggi e domani. Negozi alla riscossa: il passato rivisto e corretto dal made in Italy

    Cambiamenti economici, demografici, tecnologici e un nuovo stile di vita hanno contribuito allo sviluppo di nuove soluzioni di vendita nel campo della distribuzione alimentare. Un mondo che tradizionalmente ruotava attorno alla bottega o al mercato, sta cambiando pelle: cibi e bevande, infatti, possono essere acquistati da almeno una dozzina di altri modelli di vendita al…

  • creare-una-app

    Creare un’app è una cosa seria (se vuoi farla bene). I passi essenziali da rispettare in una guida per punti

    La multicanalità mobile è un mercato goloso e la proliferazione di aziende specializzate contribuisce a diffondere l’errato convincimento che creare un’app mobile sia relativamente facile, ma la realtà è molto diversa (chi non ha fatto esperienza di app che non funzionano soprattutto in termini di tecnologia e usabilità?). Che si tratti di soluzioni per il…