Che cos’è e a cosa serve la logistica integrata? – Risponde alla domanda Antonio Rizzi in una video risposta realizzata da 1minuto per The Biz Loft.

Logistica integrata: che cos’è e a cosa serve? – Trascrizione della risposta

Che cos’è la logistica integrata? Allora: la logistica integrata è un modo di intendere le attività logistiche, nel senso che la logistica è l’insieme di tutte quelle attività che portano il prodotto dal fornitore fino al consumatore finale. Quindi, tipicamente, sono le attività connesse con lo stoccaggio, con la trasformazione, con il trasporto, con la gestione delle scorte e anche con la gestione delle informazioni, se vogliamo. Non ultima anche la trasformazione fisica vera e propria.

Bene: queste attività possono essere gestite in maniera disgiunta e indipendenti l’una dall’altra, cercando quindi di ottimizzare degli obiettivi micro, oppure possono essere gestite se be il modello della logistica integrata, riconoscendo che il modo in cui vengono coordinate fra di loro ha un’influenza sul risultato finale. Il risultato finale è la capacità del sistema di far arrivare il prodotto al consumatore finale al minor costo possibile.

Oggi sempre di più, con dei consumatori mutevoli in termini di esigenze e con mercati globali, riuscire a gestire quest’attività in un’ottica appunto di logistica integrata è sempre più importante per garantire prezzo e servizio.

Nota: Questo testo è la trascrizione letterale della risposta fornita in video dall’esperto. In alcuni casi è stato necessario intervenire su alcuni passaggi grammaticali o inserire la parola chiave ai fini di una più facile indicizzazione da parte dei motori di ricerca.

Puoi approfondire questo argomento anche su Wikipedia.

Profilo dell’esperto

Antonio Rizzi è professore ordinario presso l’Università degli Studi di Parma dal 2005. È docente di Logistica Industriale e di Supply Chain Management presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Parma. Nel 2006 ha fondato il laboratorio di ricerca RFID Lab presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Parma. Il laboratorio è un centro di eccellenza riconosciuto a livello internazionale e si occupa di ricerca, formazione, trasferimento tecnologico sulle applicazioni della tecnologia RFID ai processi di Business nei contesi fashion, largo consumo e food. Il laboratorio fa parte del network Global RF Labs Alliance (GRFLA), di cui il prof. Rizzi è stato presidente per il biennio 2006-2008. Nel 2008 fonda la rivista scientifica “International Journal of RF Technologies: Research and Applications” assieme ai Proff. Bill Hardgrave (Università dell’Arkansas) e Dieter Uckelmann (Università di Brema). Dal 2011 è editor in chief della rivista. È membro del comitato scientifico di numerose conferenze scientifiche internazionali, riviste scientifiche e divulgative a carattere tecnico. Svolge attività di referee per prestigiose riviste scientifiche. Dalla fondazione di RFID Lab, Antonio Rizzi è stato invitato come relatore a circa 60 convegni divulgativi sulla tematica delle applicazioni della tecnologia RFID alla logistica e al supply chain management, in cui ha illustrato i risultati salienti di tali attività. Ha ricevuto dalla rivista international Journal of Logistics research and applications il premio best paper award nel 2003 e dal IX International Logistics and Supply chain management congress il premio special lifetime logistics service award nel 2011.

Questa intervista è stata realizzata da Laura Zanotti.