Business class: come intrufolarsi (quasi) gratis nelle vip lounge in aeroporto

lounge business class gratis

Una Jacuzzi, un cinema, uno chef personale, una sala riunioni super-accessoriata e una per fare abluzioni (no, non nella Jacuzzi): cosa hanno in comune? Sono solo alcuni dei servizi di cui può usufruire chi viaggia in business class ed entrare nelle vip lounge degli aeroporti di tutto il mondo. Perché lo stress, per chi è sempre in viaggio di lavoro, è un reale problema. O un’ottima scusa. I privilegi per chi ha accesso alle vip lounge (c’è chi le chiama salette) sono davvero interessanti: a Dubai e Francoforte, per i viaggiatori di business class ci sono vere camere da letto per riposarsi in attesa del prossimo volo, la vip lounge di Bangkok offre un massaggio thai, ayurvedico in una vera SPA.

Le vip lounge sarebbero riservate a chi vola in business class

Per chi preferisce i piaceri del palato invece, la vip lounge dello scalo di Singapore offre ai business class travellers un succulento menù internazionale, in cui gustare un’ottima focaccia che nemmeno nei vicoli di Genova.
Chi invece dello stomaco preferisce alimentare lo spirito, sarà piacevolmente colpito dal fatto che alcuni scali mediorientali sono dotati di locali per la preghiera dei passeggeri musulmani; a Bandar e Seri Begwan si trovano addirittura locali dove praticare le abluzioni e non solo nele vip lounge.
Per i veri stacanovisti, che non si lasciano corrompere dal canto delle sirene (aeroportuali), lo scalo più produttivo è senz’altro quello di Chicago: che sfoggia nella vip lounge quarantacinque postazioni di lavoro singole e ventisei sale riunioni (che possono ospitare ben ventidue persone l’una). PC, internet, fax, fotocopiatrici e… segretaria compresi: tutto riservato, naturalmente, alla business class.

Secondo CPP – multinazionale inglese specializzata nei servizi assicurativi e di assistenza – un viaggiatore su quattro soffre di stress da scalo (dovuto soprattutto alle lunghe attese), ma per far fronte a questo malessere negli aeroporti di tutto il mondo ci sono oltre 700 vip lounge di business class: in testa Londra, che con i suoi tre scali ne conta ben trentasette. Seguita da Francoforte, che ne ha ventisei (in un solo aeroporto!) e dalla Grande Mela, che ha ben ventuno lounge. La compagnia aerea con più salette al mondo (ben sessantacinque) è la British Airways, seguita dalle cinquantaquattro vip lounge di China Southern Airlines e dalle americane Delta e United Airlines, entrambe con cinquantuno vip lounge per i loro ospiti di business class.

Ma anche senza volare in business class…

In poche righe abbiamo girato il mondo, ci siamo rilassati nella jacuzzi, ci hanno fatto un massaggio defaticante, abbiamo gustato un bel pezzo di focaccia e una solerte segretaria non aspettava che noi per aiutarci in telefonate e prenotazioni.
Se non siete già tra i business man che si destreggiano con nonchalance tra questi VIP-privilegi, siamo certi vi starete chiedendo: come? Come accedere a ua vip lounge anche non volando in business class, evitando di trascorrere ore in piedi in una sala affollata senza un posto a sedere, tra persone che si lamentano perché il volo è in ritardo, che urlano perché il volo è cancellato, che corrono perché il volo è in orario e loro no?
Niente paura. Ecco tre utili stratagemmi.

Diventare un viaggiatore di business class virtuale

Proprio l’inglese CPP ha creato Airport Angel, un servizio che a seguito del pagamento di una quota annuale vi permette di accedere a più di 550 vip lounge anche se non avete in mano un biglietto di business class. Ce n’è per tutte le tasche: l’abbonamento infatti va dai 74 ai 285 euro l’anno. Più o meno gli stessi servizi sono forniti anche da Priority Pass, società nata nel 1992 con sede a Dallas, Hong Kong e Londra (ma con un ottimo sito anche in italiano): accesso a oltre seicento sale in più di cento paesi e ben trecento città di tutto il mondo, a prescindere dalla classe di viaggio o dalla compagnia aerea prescelta. Priority Pass offre tre tipologie di abbonamenti: Standard, Standard Plus e Prestige, che vanno dai 99 ai 399 dollari annuali.

Business class: come intrufolarsi (quasi) gratis nelle vip lounge in aeroporto

Viaggiare low-cost e fate scalo a Malpensa

A Malpensa c'è na vip lounge anche per chi non vola in business class.
A Malpensa c’è na vip lounge anche per chi non vola in business class.

Mentre i viaggiatori di business class sono sempre di meno (per ovvi motivi di budget), compagnie come Ryanair ed EasyJet sono sempre più utilizzate sia dalle famiglie, che per viaggi di lavoro; magari per le tratte più brevi, nelle quali anche le linee meno blasonate riescono a garantire un servizio più che soddisfacente. Sea, la società che gestisce gli aeroporti milanesi, ha colto questo cambiamento sociale e ha aperto (presso il terminal 2, nell’area imbarchi D di Malpensa) la sala VIP per viaggi low cost: 150 mq, dotata di wi-fi, riviste, servizi di informazione sui voli e personale dedicato. Per accedervi basta acquistare il coupon d’ingresso direttamente nella sala. Costo: 20 euro.

Business class: come intrufolarsi (quasi) gratis nelle vip lounge in aeroporto

Le carte di credito che danno accesso alle vip lounge

Le business class card offrono spesso accesso alle vip lounge.
Le business class card offrono spesso accesso alle vip lounge.

Molte carte di credito offrono l’accesso alle vip lounge degli aeroporti anche a chi non vola in business class, spesso a costi veramente vantaggiosi. I soci Diners possono per esempio usufruire delle salette di oltre 350 aeroporti al costo di 18 euro. American Express e la compagnia di bandiera italiana hanno creato la Carta Alitalia Platino, con la quale si ottiene l’accesso illimitato e gratuito alle aree relax di tutti gli aeroporti del mondo dove vola Alitalia. Il “Priority Pass Airport Lounge Program” è invece il servizio di CartaSì, che permette ai possessori di CartaSì Black l’accesso alle oltre 600 vip lounge più esclusive in 300 città nel mondo.

Business class: come intrufolarsi (quasi) gratis nelle vip lounge in aeroporto

Sposatevi

Sposarsi per viaggiare in business class e accedere alle vip lounges
Sposarsi per viaggiare in business class e accedere alle vip lounges

La maggior parte dei tour operator offre pacchetti per i viaggi di nozze in cui sono compresi l’entrata gratuita nelle sale VIP degli aeroporti internazionali e (in qualche caso) anche il biglietto di business class. Qui potrebbero sorgere due obiezioni. Obiezione numero uno: non è la motivazione più adatta per chiedere alla vostra metà di passare il resto della vita insieme, è vero. Ma se avete già intenzione di farlo, al momento di inserire la luna di miele nella lista nozze questa informazione potrebbe tornarvi utile. Obiezione numero due: in viaggio di nozze non si soffre di stress, non c’è bisogno di rilassarsi anche in aeroporto. È vero, ma approfittatene. Ne avrete bisogno nei prossimi decenni.

Business class: come intrufolarsi (quasi) gratis nelle vip lounge in aeroporto

Grazie a s.yume eQuan Shen per le foto usate in questo articolo.