Casse Nfc: telecomando ai nuovi smartphone. 5 nuovi speakers tra gli aggiornamenti dell’high-tech più Rfid

Near field communication a tutto campo: l’Rfid esce dai canali distributivi e si sintonizza su quelli dell’entertainment più High-tech. In ordine di apparizione la tecnologia arriva agli speaker, cioé agli altoparlanti rivisitati dai designer. Le nuove casse Nfc funzionano con i telefonini e i tablet di ultima generazione e sono davvero innovative: il telecomando è sempre stato contactless ma nell’era dello smartphone si può dare (e fare) di più.

casse nfc

I vendor stanno capendo che la parola magica è convergenza. L’evoluzione Nfc della maggior parte dei dispositivi portatili (fatta eccezione per Apple) parla di decine e decine di smartphone o tablet Nfc da qui ai prossimi mesi. Le casse Nfc avvicineranno un nuovo target di consumatori, a loro volta pronti ad avvicinare i loro telefoni Nfc ai nuovi gioielli Hi-Tech. Come funziona il sistema? Il chip Nfc, sfrutta la radiofrequenza a corto raggio attivando una comunicazione di tipo bidirezionale. La distanza non va oltre i 4/8 centimetri ma è sufficiente per poter attivare una nuova formula di servizio immediata e intuitiva. Le casse Nfc stimolano anche il design, con nuovi concept mobile. Ecco 5 soluzioni già disponibili.

1) Wireless Portable Speaker: altoparlanti Nfc firmati Hp

altoparlanti nfc HPHp ha stupito tutti gli esperti al Ces di Las Vegas, esponendo tra le tante soluzioni hardware anche degli altoparlanti equipaggiati conl’Rfid di nuova generazione. Si chiamano Hp Wireless Portable Speaker e invece di avere un guscio modernista, si affidano a un design lineare e sobrio, probabilmente per accogliere la diffidenza del pubblico che da Hp ormai si aspetta solo computer e device, non certo altoparlanti polivalenti che, in un’ottica di convergenza, funzionano via Bluetooth o via Nfc.
Questo significa che, sebbene il suo ultimo tablet Slate 7 non sia Nfc, qualcuno in azienda crede moltissimo nelle opportunità che la near field communication offrirà a produttori e consumatori. Scommettere sull’Nfc come un nuovo mouse dell’interazione M2M (machine to machine) è dunque una nuova mission ma anche un’interessante politica commerciale consacrata alla massima standardizzazione. Non a caso, i nuovi altoparlanti sono compatibili per il mondo pc, Android ed Apple.

2) Nfc Wireless Speaker Bluetooth by Sonyaltoparlanti nfc sony

Hanno un nome impossibile: Nfc Wireless Speaker Bluetooth SRS-BTV5 ma a progettarli è Sony che ha sposato il design per proporre nuovi concept di casse Nfc. Davvero intriganti, assomigliano a ovetti super tech la cui forma permette di diffondere l’audio a 360 gradi con 1.2W di potenza. Prettamente rivolti a un target di consumatori giovani, costano poco e sono facilmente trasportabili. Ogni altoparlante è dotato di microfono quando si connette allo smartphone Nfc diventa il canale per la diffusione in vivavoce. Come per gli altorpalanti Nfc Hp anche Sony ha affiancato alla tecnologia Nfc quella Bluetooth, ma è presente anche un connettore Usb.

3) Sony Srs-Btm8 Portable Wireless Nfc Speaker

Ammettiamolo: se si chiamassero Casse Nfc Giacomo farebbero ridere. A costo di ripeterci, Sony dovrebbe davvero investire di più nella ricerca dei nomi che dà ai suoi prodotti. Perché rivoluzionari lo sono davvero. Le casse Nfc Sony SRSBTM8 Portable Wireless, infatti, sono la sublimazione wireless dei vecchi mangiadischi portatili: musicalità portatile associata a una tecnologia contactless espressa in tutte le sue potenzialità. Disponibili in nero o bianco, le nuove casse Nfc sono leggere e compatte, posizionabili praticamente ovunque. Funzionano con 4 batterie AA per oltre 20 ore di autonomia sonora. La connessione smartphone consente di usarle anche come casse per mettere in vivacoce qualcuno che vi sta chiamando.  Sembrano un tecnogadget, ma la potenza in output è di di 4W (2W + 2W) consentendo una riproduzione sonora di qualità.

4) iPowerUp: le casse Nfc Nokia hanno una carica in piùnokia

Che il telefonino stia cambiando gli assetti dei mercati si sa da un pezzo. Quel che è interessante è vedere come i vendor della telefonia stiano capendo che oggi per loro è possibile esplorare nuovi canali di offerta. Un esempio è Nokia: la casa finlandese ha deciso di dire no a cavi e cavetti degli speaker e investire in altoparlanti Nfc di ultima generazione. Non avendo in casa le competenze, si è appoggiata a uno specialista: ecco dunque che entrano a catalogo iPowerUp prodotti per Nokia da Jbl. La marcia in più? iPowerUp dovendo interagire con gli smartphone Nfc di ultima generazione capitalizzano e diventano oltre che altoparlanti Nfc anche caricabatterie wireless (standard Qi), il che permette di ricaricare il proprio smartphone e contemporaneamente ascoltare la musica. Dotati anch’essi di doppia connettività Nfc/Bluetooth, iPowerUp sono pensati in abbinamento con coloratissime cuffie stereo wireless Nokia Purity Pro.

5) T4 Wireless Signature Series, by Creative Technology

altoparlanti nfcTre nuove casse Nfc di fascia alta  anche da Creative Technology. Si chiamano T4 Wireless Signature Series 2.1, T30 Wireless Signature Series 2.0 e T15 Wireless 2.0. Le caratteristiche? Connettività wireless Bluetooth e Near Field Communication per un’interazione a tutto campo, iOs, Android e WMobile senza compromessi.
Il look and feel è quello più classico, con una nota di stile che conferma la qualità del design. Queste nuove casse Nfc, nelle loro varianti, offrono agli utenti di dispositivi mobili un audio di alta qualità per musica, film e giochi con tutta la libertà necessaria per muoversi liberamente nel proprio ambiente di ascolto senza il fastidio dei cavi di collegamento. Gli utenti possono scegliere tra connettività Bluetooth o tecnologia Nfc Tap & Play per connessione e riproduzione istantanea dei contenuti.  In dettaglio, l’Audio Control Pod permette di regolare il volume con precisione e funziona anche come ricevitore Nfc. Ogni componente del sistema è progettato per restituire le performance audio della più alta qualità. I satelliti sono costruiti con driver di alluminio di qualità audiofila, mentre un subwoofer compatto ad alta potenza di uscita sfrutta la tecnologia Creative Symmetrically Loaded Acoustic Module (Creative Slam) per garantire una riproduzione dei bassi di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *