Aggiornamento: questa è la selezione di settembre ai migliori droni DJI. Abbiamo aggiunto le informazioni sulle due nuove versioni di Mavic Pro e Phantom 4 Pro.

Da anni ormai, i droni DJI rappresentano il punto di riferimento nel mercato dei quadricotteri. Hanno più del 50 per cento dell’intero mercato mondiale e sono il termine di paragone per chiunque abbia intenzione di acquistare un drone. Quando si tratta però di decidere quale drone DJI comprare le cose si complicano. Caratteristiche e prezzi variano infatti considerevolmente, perché i migliori droni in commercio vengono ormai progettati con l’intento di rispondere alle esigenze di utenti specifici.

Scopri le guide dei Crowdy Awards ai migliori droni, i migliori smartphone, i migliori notebook e i migliori tablet dell’anno.

Droni DJI: novità

All’IFA di Berlino, DJI ha annunciato le nuove versioni di due dei suoi droni più venduti: Mavic Pro e Phantom 4 Pro. La nuova edizione del Mavic si chiama DJI Mavic Pro Platinum. Il nuovo drone ha un motore in parte riprogettato, che estende la durata della batteria del 10 per cento. DJI ha inoltre ridisegnato le eliche del Mavic, ottenendo una riduzione del rumore durante il volo e rendendolo di fatto il 60% più silenzioso. Il nuovo Mavic Pro dovrebbe essere in vendita entro settembre.

Anche il Phantom 4 Pro è stato migliorato. La nuova versione si chiama DJI Phantom 4 Pro+ Obsidian Edition. Ha un gimbal in magnesio più resistente e un nuovo colore: non più bianco come i modelli precedenti, ma un nero opaco molto bello. Inoltre, la lente frontale della videocamera è stata trattata con una tecnica che riduce il rischio di lasciare impronte digitali sull’obiettivo. Anche il nuovo Phantom 4 Pro sarà già in vendita entro la fine di settembre.

Caratteristiche dei droni DJI

I droni DJI non appartengono alla categoria dei droni economici. Il drone DJI più economico è lo Spark, che costa più di 500 euro. Per un Phantom 4 Pro o un Mavic Pro ci vogliono più di 1000 euro, mentre i drone DJI professionale Insipre 2 supera i 300 euro di listino. La differenza è tanta, se si considera che un buon drone economico come il Syma X5SW costa poche decine di euro. Ma si tratta di oggetti del tutto diversi

Se state decidendo quale drone DJI comprare valutate quindi bene il vostro budget, ma non solo. Infatti, se il Mavic Pro è uh drone per fotografi, il Phantom 4 Pro è più adatto ai videomaker. E mentre l’Inspire 2 è adatto a case di produzione e aziende, lo Spark è un selfie drone adatto a chi vuole sperimentare il volo con i droni, magari per realizzare dei bei video.

Quale drone DJI comprare

Fatte queste premesse, andiamo a vedere da vicino i droni DJI che vale la pena di comprare. Abbiamo incluso nella selezione solo i modelli che abbiamo sottoposto a una recensione dei Crowdy Awards. Se li volete vedere li trovate nel listino ufficiale dell’azienda.

DJI Phantom 4 Pro

Il drone DJI per videomaker

DJI Drone Phantom 4 Pro

1.699,00 1.537,26 VEDI SU AMAZON
Consegna gratuita
14 nuovo a partire da € 1.537,26
39 usato a partire da € 1.152,26
Prezzo aggiornato il giorno: 19/11/2017 18:36
Indice Crowdy Awards
Il drone DJI Phantom 4 Pro ottiene la media di 4,5 stelle dai giornalisti specializzati più autorevoli. Su Amazon i clienti lo valutano con una media di 4,5 stelle.
Pro
Sensori estremamente avanzati su tutti i lati, videocamera professionale di altissima qualità.
Contro
Costoso, richiede uno smartphone.

I droni DJI hanno continuato a spingere avanti le funzionalità dei suoi droni annunciando nel 2017 il drone con telecamera Phantom 4 Pro solo pochi mesi dopo aver abbandonato il già eccellente Phantom 4. Il Pro ha un sensore di immagine da 1 pollice con quattro volte la superficie della fotocamera del Phantom 4. Cattura 4K fino a 60fps e scatta 20MP in formato Raw e JPG, come le migliori fotocamere reflex.

Il Phantom 4 è stato il primo drone DJI con sensori di evitare ostacoli all’avanguardia e quegli stessi sensori sono stati ulteriormente migliorati. Il Phantom 4 Pro aggiunge sensori identici sul retro, impedendogli di colpire oggetti mentre indietreggia.

Un’alternativa? Scopri il drone Yuneec Typhoon H

Ci sono anche sensori rivolti verso il basso, come già nel Mavic Pro, che funzionano con il sistema di posizionamento visivo esistente per stabilizzare meglio il volo a bassa quota. Il Phantom 4 Pro supporta la modalità di volo Terrain Follow, che mantiene un’altitudine di sicurezza, anche quando vola su in montagna.

Ci sono sensori a infrarossi sui lati sinistro e destro. Non sono altrettanto sensibili quanto quelli anteriori e posteriori e non funzionano in ogni modalità di volo, ma aiutano molto.

Questo drone ha anche una modalità Sport, che aumenta la velocità massima a 72 km/h, senza però rilevare gli ostacoli.

Il Pro utilizza una videocamera completamente nuova con un sensore di immagine da 1 pollice, che registra video da 4K fino a 60p e acquisisce immagini Raw e JPG da 20MP. La dimensione del sensore è la stessa di quello montato su alcune delle migliori reflex in commercio.

Le opzioni di registrazione video sono anch’esse incredibili. Se si desidera catturare la più alta risoluzione 4K DCI, tipicamente utilizzata per le produzioni cinematografiche a causa del suo rapporto di formato 2: 1, il video può essere girato a 24, 25 o 30 fps. Se si scatta a UHD, 4K in formato 16: 9, è possibile scegliere tra 24, 25, 30 o 60 fps. Tutti i filmati 4K vengono compressi a una velocità di 100Mbps, utilizzando la compressione H.264. È anche possibile utilizzare il più moderno e efficiente codec H.265, ma perdendo la possibilità di registrare filmati a 4 fotogrammi a 60 fps.

Dji Mavic Pro

Il drone DJI per fotografi

DJI Drone Mavic Pro

1.199,00 1.014,00 VEDI SU AMAZON
Consegna gratuita
32 nuovo a partire da € 998,95
21 usato a partire da € 870,41
Prezzo aggiornato il giorno: 13/11/2017 23:52
Indice Crowdy Awards
Il drone DJI Mavic Pro ottiene la media di 4,2 stelle dai giornalisti specializzati più autorevoli. Su Amazon i clienti lo valutano con una media di 4,5 stelle.
Pro
Eccezionalmente portatile per un drone di questa potenza, video 4K, ottimo software, controller molto efficiente.
Contro
Qualche difficoltà nel restare stabile con vento forte, parti di ricambio costose.

Per chi è alla ricerca di un drone con telecamera potente e portatile drone Mavic Pro non ha uguali fra i droni DJI – almeno non ancora.

Lanciato alla fine del 2016, il drone Mavic Pro è stato il primo e più riuscito tentativo di realizzare un drone davvero portatile. La società cinese DJI, leader incontrastato nella produzione di droni consumer, ha centrato di nuovo il bersaglio, battendo in modo clamoroso GoPro, che ha anch’essa lanciato un drone pieghevole chiamato Karma che è stato però travolto da critiche e problemi tecnici.

Vedi anche: qual è la migliore scheda micro SD per droni

Rispetto agli altri droni DJI, la caratteristica più importante del Mavic Pro è la sua portabilità. Per realizzare questo drone, DJI è tornata al tavolo da disegno. Invece di una struttura a braccio fisso, il Mavic ha realizzato una serie di bracci e supporti pieghevoli che, grazie alla loro configurazione intelligente, permettono al drone di piegarsi su se stesso in un piccolo oggetto facile da trasportare che è approssimativamente grande come un libro. Questo, insieme al controller super compatto, rende il Mavic Pro il miglior drone portatile mai realizzato. Può volare a 64 km/h per ben 27 minuti, con un raggio d’azione di 7 chilometri

È dotato di una fotocamera 4K e di uno stabilizzatore a 3 assi super compatto. Ciò consente al dispositivo di girare video ben stabilizzati senza la perdita di risoluzione tipiche della stabilizzazione digitale. Inoltre, dietro la fotocamera, il drone ha anche il software ActiveTrack e il software Optical Flow dei droni DJI, che permettono di seguire gli oggetti ed evitare ostacoli utilizzando solo gli algoritmi di analisi della fotocamera e delle immagini.

Le specifiche di volo sono anch’esse abbastanza impressionanti. DJI ha dotato la Mavic Pro di un nuovo sistema di trasmissione video chiamato OcuSync, che incrementa la distanza massima di manovra a oltre 6 chilometri e aumenta anche la sua resistenza alle interferenze. A distanze più brevi, questa tecnologia permette di mandare in streaming filmati a 1080p e fi fare download di foto e video alla ragguardevole velocità di 40 Mb/s.

Inoltre, Mavic Pro offre tutte le modalità di volo intelligenti del Phantom 4, più alcuni nuovi di zecca. Oltre alla modalità standard di Follow, Punto di Interesse, Waypoints e Lock Course, il Mavic dispone anche dei nuovi modi per seguire e gestire il terreno. È un drone davvero ricco di caratteristiche utili.

DJI Spark

Il drone DJI per selfie

DJI Spark Drone

548,02 VEDI SU AMAZON
Consegna gratuita
36 nuovo a partire da € 548,02
7 usato a partire da € 447,42
Prezzo aggiornato il giorno: 20/11/2017 22:14
Indice Crowdy Awards
Il drone DJI Spark ottiene la media di 4,5 stelle dai giornalisti specializzati più autorevoli. Su Amazon le recensioni non sono ancora sufficienti per definire una media.
Pro
Leggero ed estremamente portatile, ottima qualità video e foto, controlli gestuali, ottima qualità costruttiva.
Contro
Durata di volo limitata rispetto i migliori droni in commercio.

Il drone DJI Spark è l’ultimo nato nella fortunatissima gamma di droni del produttore cinese DJI. Lanciato nel maggio 2017, è il primo mini drone proposto da questo produttore. Ma non per questo è meno potente e versatile degli altri droni DJI più grandi e pesanti.

Il DJI Spark è grande quanto un libro e pesa 300 grammi, Ma è in grado di volare per 16 minuti con una singola batteria a una velocità massima di 50 km/h, realizzando scatti a 12 megapixel e video full HD. La stabilizzazione delle immagini è garantita da un gimbal a 2 assi.

Le indiscrezioni sul possibile drone Apple

Il DJI Spark è incredibilmente facile da pilotare. Può essere controllato con il telecomando, che si compra a parte, oppure con lo smartphone, ma anche semplicemente con i gesti della mano, senza bisogno di alcun dispositivo elettronico. Il controllo gestuale non permette di gestire tutte le funzioni del drone, ma è comunque impressionante per la sua facilità.

Se siete alla ricerca di un drone capace di realizzare ottimi video e fotografie, ma al tempo stesso facile da usare ed estremamente portatile, smettete di cercare: il DJI Spark è l’oggetto che stavate aspettando.

Se invece state cercando un drone giocattolo per esplorare la fotografia aerea spendendo poche decine di euro, allora i droni DJI non fanno per voi.

DJI Inspire 2

Il drone DJI professionale

DJI Inspire 2

3.399,99 VEDI SU AMAZON
Consegna gratuita
4 nuovo a partire da € 3.399,00
1 usato a partire da € 2.711,34
Prezzo aggiornato il giorno: 19/11/2017 13:51
Indice Crowdy Awards
DJI Inspire 2 ottiene la media di 4,5 stelle dai giornalisti specializzati più autorevoli. Su Amazon le recensioni assegnano a questo drone 5 stelle.
Pro
Struttura in magnesio, lenti intercambiabili, video 5,2 K, velocissimo, evita gli ostacoli, supporto per doppio operatore.
Contro
Molto, molto costoso.

Il DJI Inspire 1 ha rivoluzionato il mondo dei droni professionali quando è stato lanciato, offrendo una serie di funzionalità all’avanguardia e mutuando dalle fotocamere reflex il concetto di obiettivi intercambiabili. È ancora uno dei migliori droni in circolazione, ma il mercato si sta evolvendo. Ecco perché, all’inizio del 2017, la gamma di droni DJI si è arricchita con l’Inspire 2.

Sebbene in apparenza molto simile al precedente modello, questo nuovo drone introduce una vasta gamma di miglioramenti importanti nella nicchia dei droni professionali.

Stiamo parlando, ben inteso, di un drone il cui prezzo di listino può superare i 6 mila euro. Una classe completamente diversa quindi rispetto ai droni cinesi e ai modelli più economici come il DJI Spark o anche ai popolarissimi Phantom 4 Pro e Mavic Pro.

Il DJI Inspire 2 ha un telaio interamente riprogettato, con due nuove opzioni per la telecamera, una velocità notevolmente migliorata e un sistema di evitare ostacoli. È il drone preferito dai filmmaker, delle stazioni di notizie locali e degli appassionati di fotografia aerea professionale, in quanto supporta le funzionalità richieste dai fotografi aerei, tra cui il controllo a doppio operatore (uno per il drone, uno per la fotocamera) e la compressione video pro-grade.

La videocamera Zenmuse X5S cattura video fino a 5,2K di qualità in CinemaDNG e può riprendere scatti da 20MP in formati DNG e JPG. È molto più piccola della fotocamera CGO4 dei concorrenti Yuneec. E, a differenza dell’H920 è possibile utilizzare lenti di terze parti tramite un adattatore meccanico, purché siano piccole e abbastanza leggere per non pesare troppo sullo stabilizzatore. Un obiettivo da 15 mm f / 1.7 è incluso nella confezione standard.

Il sistema di elaborazione video è nel drone anziché nei moduli della fotocamera. Supporta video 5.2K fino a 30fps e 4K fino a 60fps quando si riprende in formato CinemaDNG. La registrazione ProRes supera i 30 fps, con entrambi i protocolli 422 HQ e 4444 XQ. Se si filma in H.264 o H.265 è possibile portare il video fino a 60fps.

L’Inspire 2 è un drone professionale e offre prestazioni superiori a tutti gli altri droni DJI. La sua velocità di crociera è di circa 64 km/h nella modalità standard e ho ottenuto fino a 110 km/h nella modalità sport, che non supporta però il rilevamento degli ostacoli.

A proposito dei migliori droni DJI…

Questa selezione a quale drone DJI comprare è stata realizzata dalla redazione analizzando le recensioni della stampa internazionale e degli utenti che hanno comprato i migliori droni DJI sui principali siti di e-commerce.