Non Star Wars e nemmeno The Revenant: il miglior film 2015 è Mad Max: Fury Road. La pellicola di George Miller che ha fatto incetta di Nomination agli Oscar si aggiudica il primo posto ai Crowdy Awards, i premi che The Biz Loft assegna ai film più belli 2015 analizzando le recensioni spontanee pubblicate in rete dagli spettatori.

Come abbiamo identificato i 10 migliori film 2015

I Crowdy Awards ai film più belli 2015 non sono assegnati da una giuria di esperti. Noi in redazione li abbiamo visti tutti, intendiamoci. Ma il nostro parere non influenza i premi.

Lo scopo dei Crowdy Awards è infatti sintetizzare le emozioni di chi ha visto i film 2015 e ha scelto di pubblicare una recensione spontanea. Abbiamo analizzato 347 recensioni pubblicate sui principali siti di cinema, in Italia e all’estero. Fra questi: iMDB.com, Rottentomatoes.com,  Comingsoon.it e Amazon.it.

Miglior film 2015: Mad Max: Fury Road


Sono entrambi fra i film più belli 2015. Ma il nuovo Star Wars è un film per nostalgici, mentre il nuovo Mad Max è un film per nostalgici, fatto per piacere a tutti. È forse per questo che il nuovo action di George Miller vince il Crowdy Award per il miglior film 2015.

Un film d’azione che raffina l’esperienza della vecchia saga on-the-road australiana, con un eccellente Tom Hardy nel ruolo dell’eroe che non si prende mai troppo sul serio. Il ritmo è serrato come in pochi altri action. Pochi i messaggi profondi, ma che importa: vogliamo divertirci, giusto?

Miglior film di spionaggio 2015: Il Ponte delle Spie


Le recensioni online eleggono Il Ponte delle Spie come miglior film di spionaggio 2015. Non è lo Spielberg migliore: ne mancano il ritmo e le invenzioni. Ma The Bridge of Spies regge elegantemente le sue quasi 2 ore, con un Tom Hanks quasi troppo perfetto a tirare e fila di una trama semplice, ma convincente.

Lo Spielberg di una volta appare alla fine del film, quando a un gruppo di ragazzi nei bassifondi di New York è affidata la metafora di una libertà che si contrappone all’assurdità di una Berlino divisa in due. La scena? Scopritela da soli: non vogliamo rovinarvi la sorpresa.

Miglior film di fantascienza 2015: Star Wars, Il Risveglio della Forza


Il nuovo episodio di Star Wars, Il Risveglio della Forza, ha commosso una generazione di cinquantenni perché finalmente, dopo tanti tentativi maldestri, JJ Abrams è riuscito a ritrovare la magia della saga di Guerre Stellari.

Un film riuscito, che coniuga bene la tecnologia cinematografica di oggi con gli effetti speciali un po’ naive degli anni Settanta. Il miglior film di fantascienza 2015, secondo i Crowdy Awards, anche grazie alle performance (eroiche, diciamo) di Carrie Fisher e Harrison Ford, che recitano davvero come ragazzini.

Miglior film d’azione 2015: Mission Impossible 5, Rough Nation


Tolto Mad Max, che è un action a tutti gli effetti, il miglior film d’azione 2015 è Rough Nation, il quinto episodio della saga Mission Impossible. Aiutato dall’eccellente Roberta Ferguson, Tom Cruise dà nuovamente vita a un’esperienza di puro intrattenimento fatta di inseguimenti e avventura senza troppi pensieri.

I critici, per la cronaca, non concordano nell’inserire Rogue Nation fra i film più belli 2015.

Miglior film di animazione 2015: Inside Out


Inside Out è l’avventura che nasce dalle emozioni di una bambina di 11 anni: un film che dimostra ancora una volta come l’animazione sia un genere di frontiera che permette a registi ambiziosi di volare molto alto.

Il miglior film d’animazione 2015 secondo i Crowdy Awards, che batte un blockbuster come i Minions ma anche la poesia de Il Piccolo Principe, ma che celebra anche, ancora una volta, le straordinarie risorse creative della Pixar.

Miglior documentario 2015: Steve Jobs


Steve Jobs, il docufilm di Danny Boyle sul fondatore della Apple, ha diviso, ma è piaciuto. Molto. Tanto da vincere il Crowdy Award per il miglior documentario 2015 (non è propriamente un documentario, ma l’abbiamo inserito nella categoria per necessità di sintesi).

Un avvertimento per i suoi seguaci: Steve Jobs non ne esce particolarmente bene.

Migliore film commedia 2015: Burnt, Il Sapore del Successo


Burnt (Il Sapore del Successo) ha deluso le aspettative di chi si aspettava un mezzo capolavoro. Ma è comunque piaciuto. Un film agro dolce sulla sfrenata concorrenza nel mondo degli chef stellati, ma anche una riflessione sugli alti e bassi di chi soffre di disturbo bipolare.

Bradley Cooper è molto bravo, oltre che simpatico, e contribuisce a fare di Burnt la migliore commedia 2015.

Miglior film drammatico 2015: Carol


Carol è l’adattamento cinematografico del romanzo di Patricia Highsmith The Price of Salt. Vince il Crowdy Awards al miglior film drammatico 2015. “Niente accade per caso e tutto torna al punto di partenza”: una frase che racchiude il senso di un eccellente dramma d’amore, dove una Cate Blanchett da Oscar si muove con disinvoltura al centro di una perfetta opera hollywoodiana.

Miglior film italiano 2015: La Giovinezza


Paolo Sorrentino in versione Hollywood. La Giovinezza è la storia di due anziani (eccezionalmente interpretati da Micheal Caine e Harvey Keitel), del loro rapporto con la vita, la morte e, beh, la bellezza.

Il miglior film italiano 2015 secondo le recensioni ai Crowdy Awards, che contiene tanta verità, forse anche troppa.

Miglior film horror 2015: Crimson Peak


Dal regista Guillermo del Toro una storia di fantasmi che inquieta e a volte spaventa. Un’aspirante scrittrice torna nella casa natale dopo una tragedia familiare. Ma ad attenderla troverà qualcosa e qualcuno che non si aspettava.

Nel ricco cast c’è anche un’ottima Jessica Chastain: il miglior horror 2015.

A proposito dei Crowdy Awards ai 10 film più belli 2015…

Se ritieni che i film più belli 2015 non siano inclusi in questa selezioni o concordi nell’assegnazione di uno o più Crowdy Awards al miglior film 2015 condividi la tua idea con gli altri: i commenti sono a tua disposizione.