Lancio Galaxy Fold rinviato da Samsung a data da destinarsi

lancio galaxy fold rinviato

Lancio Galaxy Fold rinviato da Samsung fino a data da destinarsi. L’azienda coreana, leader nella produzione di telefoni in gran parte dei paesi del mondo, annunciato ufficialmente che il nuovo, costosissimo smartphone pieghevole non verrà lanciato il 26 aprile come previsto.

Non esisteva notizia peggiore per coloro che sostengono che gli smartphone pieghevoli rappresentino il futuro della telefonia mobile.

Il nuovissimo smartphone pieghevole, che era previsto per il lancio negli Stati Uniti il ​​26 aprile, è stato rinviato a seguito di una serie di problemi con le unità di revisione consegnate ad alcuni giornalisti statunitensi.

I preordini per lo smartphone da 2000 euro erano già stati pubblicati negli Stati Uniti, presumibilmente esauriti nel giro di poche ore.

Lancio Galaxy Fold: una nuova data ancora non c’è

Samsung non è per il momento annunciato una nuova data per il lancio Galaxy Fold. Alcuni giornalisti beninformati ritengono che la data potrebbe slittare solo di qualche settimana. Ma questo, considerato il disastro di questo dispositivo nelle prove preliminari della stampa, rappresenta un enorme buco nell’acqua per l’azienda coreana che potrebbe ripercuotersi notevolmente sulla sua immagine e anche sulle vendite.

Difficile anche capire quale sia la situazione per coloro che hanno già comprato il Galaxy Fold in pre-ordine e che potrebbero desiderare un rimborso dell’intera somma. Samsung ha però confermato che chi ha effettuato i pre-ordini non verrà addebitato fino a quando il telefono non verrà spedito, quindi almeno la società non fatturerà i clienti per il dispositivo in ritardo.

In una dichiarazione che conferma il ritardo globale della data di rilascio, un portavoce di Samsung ha dichiarato: “Abbiamo recentemente presentato una categoria mobile completamente nuova: uno smartphone che utilizza più nuove tecnologie e materiali per creare un display abbastanza flessibile da poter essere piegato: il Galaxy Fold.

“Mentre molti giornalisti hanno condiviso con noi il vasto potenziale che vedono, alcuni ci hanno anche mostrato come il dispositivo necessita di ulteriori miglioramenti che possano garantire la migliore esperienza utente possibile. Per valutare pienamente questo feedback ed eseguire ulteriori test interni, abbiamo deciso di ritardare il lancio Galaxy Fold. Prevediamo di annunciare la data di rilascio nelle prossime settimane.

“I risultati iniziali dell’ispezione dei problemi segnalati sul display hanno dimostrato che potevano essere associati all’impatto sulle aree superiore e inferiore della cerniera, e c’era anche un’istanza in cui le sostanze rilevate all’interno del dispositivo influivano sulle prestazioni del display.”

“Prenderemo misure per rafforzare la protezione del display e miglioreremo anche la guida sulla cura e l’uso del display, incluso lo strato protettivo, in modo che i nostri clienti ottengano il massimo dal Galaxy Fold.”

Lo smartphone pieghevole non è impermeabile, ma come spiegazione non basta

Il Galaxy Fold non ha un grado di protezione IP, come la polvere e i top di gamma impermeabili: Galaxy S10 e Galaxy S10 Plus. Lo stesso meccanismo di cerniera è aperto agli elementi nella parte superiore e inferiore del dispositivo per consentirne l’apertura e la chiusura uniforme.

Sulla base dei dettagli (certamente scarsi) di questa affermazione, sembra che le analisi sulle prime unità di revisione fallite abbiano rivelato che i materiali possono essere alloggiati nel meccanismo di cerniera e hanno contribuito alla mancata visualizzazione pieghevole.

Portare uno smartphone in giro nello zaino, nella borsetta o in tasca ogni giorno causerà sempre una piccola quantità di detriti, sfilacciature, briciole e simili finire all’interno della porta di ricarica, porta cuffie, e in questo caso, l’apertura a la parte superiore e inferiore della cerniera. In quanto tale, sembra strano che questo non sia saltato fuori nei test.

Samsung ha più volte comunicato alla stampa che che questo portatile pieghevole ha superato 1.000 diverse versioni di prototipi nel corso degli ultimi 10 anni: sembra strano che questo problema, che ha sostenuto quattro unità di revisione nella scorsa settimana dal nostro conteggio, non sia emerso affatto.

Nonostante le rassicurazioni fornite da Samsung in merito a un prossimo lancio Galaxy Fold, sembra improbabile che l’azienda possa riuscire a modificare la struttura del display del Galaxy Fold nel giro di poche settimane. Quindi, è possibile che per avere una nuova versione del dispositivo più resistente alla polvere sarà necessario aspettare almeno la prossima generazione.

L’altro problema che sembra affliggere queste unità di revisione Galaxy Fold pre-release è lo strato esterno del display Infinity Flex da 7,3 pollici che appare esattamente come i protettori di base dello schermo che vengono spediti sui telefoni più moderni per mantenere il display in vetro incontaminato durante la spedizione.

Si scopre che non lo è. In effetti, è una parte cruciale dello schermo pieghevole e rimuovere lo strato, cosa che è possibile fare, lo indebolisce gravemente. Le prime unità di revisione non includevano un avvertimento sulla protezione dello schermo, che può essere scomposta agli angoli del display.

Samsung sembra suggerire che questo sarà cambiato nella versione finale del prodotto del consumatore, aggiungendo “potenzieremo anche la guida sulla cura e l’uso del display incluso il livello protettivo” alla fine della dichiarazione.

Ma con tutte queste modifiche pianificate prima del nuovo lancio Galaxy Fold, è possibile che il dispositivo venga reimpostato in una versione estiva?