La nuova Apple TV 2015. Più potente e costosa, con telecomando touch, App Store e Siri

nuova Apple TV 2015

Se la TV Apple presentata in primavera altro non era che un upgrade di quella precedente, la vera, nuova Apple TV 2015 è davvero un’altra storia.

La “new Apple TV” stata presentata oggi a San Francisco come una delle principali novità Apple 2015, insieme all’iPhone 6S e, a differenza del nuovo smartphone, rappresenta un serio tentativo di andare oltre al semplice concetto di set top box. Qui il video ufficiale della presentazione.

La nuova Apple TV 2015: Film, serie TV e videogames (per cominciare)

La nuova Apple TV ha un telecomando touch che rende molto più semplice controllarla. E se non bastasse arriva anche Siri, l’assistente vocale degli iPhone, a semplificare ancora le cose.

Il software è statro interamente riprogettato. C’è adesso un sistema operativo vero e proprio, chiamato tvOS, che sarà la base per lo sviluppo di di app, proprio come avviene con i Mac e i telefoni Apple.

Insieme alle app ci saranno anche i giochi, il che mette la Apple in diretta competizione con i giganti delle concole come Sony, Nintendo e Microsoft. App e giochi sono accessibili da uno store, sulla falsariga di quanto avviene già con gli altri prodotti dell’ecosistema Apple.

“Siamo convinti che il futuro della TV sia nelle app”, ha detto il CEO della Apple Tim Cook nel corso della presentazione. E la nuova Apple TV 2015 è senza dubbio un passo deciso in questa direzione.

Giochi e App: il meglio si nasconde nello Store

Le app ci sono anche nella TV Apple attuale, che risale ormai al 2012, ma vengono installate e aggiornate direttamente da Apple senza che l’utente possa far nulla. Ora è tutto diverso: è l’utente a decidere che app scaricare, diventando l’archetetto della propria TV un po’ come succede con i Mac.

Lo sviluppo delle app è naturalmente aperto all’enorme comunità di sviluppatori che ruota attorno ai dispositivi della Mela, il che lascia presagire tante novità che oggi non è possibile immaginare. Secondo Apple, gli sviluppatori potranno anche realizzare app “universali”, che potranno fonzionare sullaa TV e sull’iPhone, sull’iPad e sui Mac. Molto, molto interessante.

Nel corso della presentazione sono state mostrate alcune app, come Zillow, AirBNB e PlayKids, oltre ad alcuni giochi come Guitar Hero, Disney Infinity, Crossy Road e ShadowMatic.

TV Talk: controllo vocale a cura di Siri

Sulla nuova TV Apple arriva Siri, l’assistente vocale che ha dato una marcia in più agli iPhone. L’assistente vocale aiuterà a trovare più rapidamente brani, film e altri contenuti, cosa che avviene già con alcuni set top box concorrenti. Ma avrà anche delle funzioni di riconoscimento vocale, permettendo all’utente di impoartire comandi come “Siri, torna indietro di un minuto”.

Nuovi contenuti video? Niente da fare, almeno per ora

Da un anno di parla molto dei tentativi da parte di Apple di proporre un proprio palinsesto di contenuti, passando dal ruolo di hub a quello di piattaforma televisiva digitale vera e propria. Chiu si aspettava novità su questo versante è rimasto deluso: i contenuti sulla nuova Apple TV saranno gli stessi di quelle sulla Apple TV 2015 della scorsa primavera, compresi quelli nati dall’accordo con HBO (che comprendono l’esclusiva per le serie Il Trono di Spade e Californication).

Il telecomando diventa touch

Ultima fra le novità rilevanti, la sostituzione del vecchio (elegantissimo, ma non molto pratico) telecomando con uno del tutto nuovo, con una superfice touch che dovrebbe rendere moltol più semplici le attività di navigazione e selezione dei contenuti.

Un’Apple TV 4K, più cara e più potente

La nuova Apple TV 2015 è spessa circa il doppio di quella precedente, incremento giustificato da un hardware completamente riprogettato. La Apple TV di oggi ha un processore A8 (quello dell’iPhone 6, per intenderci) e supporta la riproduzione dei video 4K ad altissima risoluzione.

È inoltre il secondo dispositivo Apple a introdurre la porta Usb-C, una versione migliorata dell’Usb che permette di caricare il dispositivo e collegarlo alle periferiche usando lo stesso connettore.

199 dollari negli States. Il prezzo in Italia ancora non c’è

Tante novità non potevano essere gratis. E infatti la nuo9va Apple TV 2015 costa significativamente più di quella precedente: 149 dollari contro i 79 euro di quella attuale. Il prezzo della nuova Apple TV è in dollari perché Apple non ha ancora comunicato quale sarà quello della versione italiana.

Ci sarà anche una versione con memoria raddoppiata (64 GB) che costerà, sempre in America, 50 dollari in più.

La scheda tecnica della nuova Apple TV 2015

Produttore: Apple | Modello: Apple TV (2015) | Peso: 47 grammi | Larghezza: 98 mm | Processore: Apple A8 64 bit | Memoria: 32 MB / 64 MB | Telecomando: Touch | Connettività: Bluetooth 4.0, infrarossi, Usb-C, Hdmi, Ethernet | Sensori: Accelerometro, giroscopio |

Se hai già una TV Apple o hai un parere o una domanda sulla nuova Apple TV 2015 condividi le tue idee con gli altri: usa i commen ti!

1 commento su “La nuova Apple TV 2015. Più potente e costosa, con telecomando touch, App Store e Siri”

  1. vincent tucci

    Ho acquistato un apple tv 4ta generazione……che delusione! Niente SIRI…..le app scaricabili sono , 9 su 10, in inglese, dopo aver pagato più di 200 euro, per poter navigare sul web. il browser non è incluso ma solo a pagamento ,ecc…..una vera delusione (per non usare termini già forti)…….

I commenti sono chiusi.