Al mondo esiste un numero sorprendente di paradisi tropicali dove vivere con pochi soldi non è un lusso: è la normalità. Luoghi in cui alcuni di noi vanno in vacanza spendendo una fortuna, ma dove potremmo tutti trascorrere il resto della nostra vita con una frazione di quella somma.

Vivere all’estero con 500 euro al mese. L’hai mai sognato?

A volte ci sorprendiamo a fantasticare su come sarebbe la nostra vita se avessimo il coraggio di fare il grande salto, di lasciarci tutto alle spalle andando a trascorrere il nostro tempo in un angolo di paradiso, sorseggiando Margaritas e dedicandoci a tutto ciò per cui non abbiamo avuto il tempo finora. Andiamo a caccia sull’atlante di nomi di isole tropicali (che sono queste, se vi va di guardare), navighiamo su internet per scoprire quali sono le isole caraibiche dove vivere con pochi soldi. Ma poi succede qualcosa che ci fa cambiare idea. Scordiamo i panorami tropicali e ci rimettiamo a pensare alla bolletta che sta per scadere, al lavoro che proprio non va… Alla vita, insomma.

I paradisi tropicali dove vivere con pochi soldi esistono

Tuttavia, quello che per la maggior parte di noi è destinato a restare un sogno può realizzarsi. Vivere all’estero con 500 euro al mese non è facile, ma senza dubbio possibile. Ed è a questo obiettivo che dedichiamo questo articolo. Abbiamo trascorso gli ultimi 9 giorni in una ricerca dettagliata, incrociando i luoghi più belli e suggestivi con i paesi dove vivere con poco è possibile, analizzando il costo della vita, il clima, le eventuali complicazioni con visti e permessi di soggiorno, e abbiamo scelto la soglia dei 500 euro al mese: un budget realistico per la maggior parte degli italiani.

Puoi leggere per continuare a sognare, che è un bene, oppure per passare dalla teoria alla pratica. I paradisi tropicali dove vivere con 500 euro al mese esistono: tutto il resto dipende da te.

Goa, India

Trasferirsi a Goa, sulla costa occidentale dell’India, è un po’ come fare un viaggio nel tempo. È qui che i Beatles sono andati a scoprire l’Oriente e a scrivere i brani di Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band e fra i paradisi tropicali è quello che a me fa più sognare. A Goa trovi splendide spiagge e un’atmosfera tranquilla e spirituale, ma anche gente di ogni paese che fa una tappa più o meno lunga viaggiando.

Goa è uno dei paradisi tropicali più economici, complici i costi bassissimi degli affitti: puoi vivere dignitosamente con 500 euro al mese, di cui 120 per un monolocale fuori dal centro.

Come per il resto dell’India, ottenere un visto turistico di 6 mesi è facilissimo e, anche se ufficialmente non sarebbe possibile, ti basta uscire dal paese per un paio di settimane per estenderlo di altri 6 mesi, senza rientrare in Italia.

Quanto si spende a Goa per:

Affitto mensile monolocale113,05 € al mese
Pasto al ristorante (economico)2,12 €
Biglietto autobus locale0,35 €
Internet a banda larga22,84 € al mese

Mumbai, India

Mumbai è la capitale economica dell’India e una metropoli enorme abitata da più di 13 milioni di persone. È bellissima e ricca di stimoli d’ogni tipo, ma ha anche un cuore balneare, con le sue spiagge lunghissime.

Non rientra nel novero dei paradisi tropicali del nostro immaginario. Ma dovrebbe.

A Mumbai puoi avere il meglio di entrambi gli aspetti, conducendo una vita dignitosa con 550 euro al mese. E a differenza di Goa, l’aeroporto internazionale può ripostarti in Italia, se vuoi, in poche ore.

Quanto si spende a Mumbai per:

Affitto mensile monolocale238,47 € al mese
Pasto al ristorante (economico)2,83 €
Biglietto autobus locale0,21 €
Internet a banda larga18,84 € al mese

Phuket, Tailandia

Phuket è una piccola città in Tailandia che si trova su un’isoletta che porta lo stesso nome. È nota in tutto il mondo fra i turisti giovani in cerca di balli sfrenati, birra e feste sulla spiaggia che durano tutta la notte.

Ed è così. Ma al tempo stesso è anche un centro economico in forte sviluppo, dove non mancano le opportunità imprenditoriali e dove per un nuovo ristorante italiano c’è sempre spazio.

Nonostante i turisti a caccia di paradisi tropicali a dove vivere con pochi soldi, Phuket è piena di fascino: si vive con 480 euro al mese anche se, come dovunque, si può spendere molto di più se si decide di partecipare ogni sera alla movida.

Quanto si spende a Phuket per:

Affitto mensile monolocale198,82 € al mese
Pasto al ristorante (economico)2,59 €
Biglietto autobus locale1,00 €
Internet a banda larga19,10 € al mese

Koh Samui, Tailandia

Come Phuket, anche Koh Samui è un’isola tailandese. Dista solo 35 chilometri dalla costa ed è, beh… bellissima. I turisti stanno arrivando e trovano una sabbia dorata, la barriera corallina e una natura che fino a qualche tempo fa era incontaminata. La pace regna sovrana, ma solo se vuoi, perché le notti possono essere molto divertenti.

Koh Samui è uno di quei paradisi tropicali da cartolina che sembrano irraggiungibili finché non si sale su un aereo. Poi tutto diventa più facile, anche perché la gente del luogo è eccezionale.

Dove vivere con pochi soldi: bastano 435 euro al mese per un tenore di vita dignitoso.

Quanto si spende a Koh Samui per:

Affitto mensile monolocale220,02 € al mese
Pasto al ristorante (economico)1,81 €
Biglietto autobus locale0,78 €
Internet a banda larga19,67 € al mese

Medan, Indonesia

Come Mumbai in India, Medai è una città che si affaccia sul mare. È in indonesia ed è grande come Milano, ma a differenza di Milano bastano due passi a piedi per raggiungere le sue spiagge da sogno.

Di giorno e di notte, il centro di Medan brulica di vita. Tuttavia trovare u posto tranquillo, lontano dalla calca, non è difficile.

Medan è uno dei paradisi tropicali dove vivere con pochi soldi è la normalità. Un budget mensile di 360 euro è sufficiente, compreso l’affitto di un piccolo monolocale.

Quanto si spende a Medan per:

Affitto mensile monolocale220,02 € al mese
Pasto al ristorante (economico)1,21 €
Biglietto autobus locale0,29 €
Internet a banda larga32,28 € al mese

Natal, Brasile

Natal è una città povera, ma ricca. Duecento chilometri a Sud di Fortaleza sente l’effetto del turismo di massa, ma solo di striscio.

Ha una costa meravigliosa, di spiagge chiarissime, costellate di case che sembrano i sogno di chi cerca un paradiso tropicale dove vivere con pochi soldi. Ma è anche la capitale di uno stato (il Natal, per l’appunto) pieno di vita e proiettato verso il futuro.

Il Brasile fa parte dei cosiddetti “tropici allegri”, che sono più costosi di quelli a Est, i “tropici tristi”. Ma Natal è un’eccezione ed è fra i paradisi tropicali occidentali il più economico. Si vive con 500 euro tondi.

Quanto si spende a Natal per:

Affitto mensile monolocale129,72 € al mese
Pasto al ristorante (economico)3,23 €
Biglietto autobus locale0,62 €
Internet a banda larga22,85€ al mese

Più informazioni sui paradisi tropicali dove vivere con pochi soldi…

Tutti i dati sui paradisi tropicali dove vivere con pochi soldi di cui ho parlato sono tratti dall’ottimo sito numbeo.com, dove puoi trovare maggior dettagli su come vivere all’estero con 500 euro e anche con meno, in qualche caso.