Rfid e Nfc secondo Rfid Global a Smau, fra persone e oggetti

Rfid Global sarà portavoce anche quest’anno dell’articolato mondo di Rfid e Nfc a Smau Milano, dal 22 al 24 ottobre: presso l’area espositiva per toccare con mano le più recenti novità tecnologiche (protagoniste delle demo in mattinata) e in due workshop il 23 e 24 ottobre, per raccontare le potenzialità dell’Rfid tramite le esperienze vissute e condivise con gli Integrator Partner e i final user.
Rfid Global propone a Smau Milano due approcci al ramificato mondo Rfid e Nfc: oggetti da un lato e persone dall’altro, quali benefici aggiuntivi traggono da questa tecnologia? Come si arricchiscono i servizi, anche in una visione IoT? Quali le peculiarità tecniche dell’Rfid che abilitano nuovi scenari e concetti nell’implementazione ed uso dell’Rfid?

I benefici di Rfid e Nfc sugli oggetti e sulle persone

Nella cornice del più importante appuntamento dedicato alle tecnologie digitali e all’innovazione, Rfid Global interpreta questa auto-Id Rfid e Nfc - OBID-myAXXESS-onTop-S_Web (20)technology attraverso due matrici di lettura: focus dell’identificazione automatica in radio-frequenza sull’oggetto, dal capo d’abbigliamento e accessorio fashion al manufacturing industriale e prodotto agro-alimentare, e sulla persona, per riconoscerne l’identità e, quindi, abilitare l’accesso in ambienti o la fruizione di servizi. Inserita poi in un contesto interconnesso, di dialogo con altre tecnologie in una visione Internet of Things, l’Rfid e la sua ramificazione in Nfc diventano così lo strumento abilitante per nuovi e innovativi scenari di implementazione e uso della tecnologia, raccontati a Smau attraverso le storie di numerosi testimonial. Questo approccio evidenzia così il valore distintivo che il prodotto acquisisce tramite l’Rfid lungo la supply chain, dalla produzione al punto-vendita, passando per la distribuzione, mentre turismo, commercio e retail, smart community e mobile payment, trasporti pubblici e ticketing Atm sono alcuni scenari in cui l’erogazione da un lato (vista dalle istituzioni e Pa) e la fruizione dall’altro (vista dal consumer) dei servizi si modellano attorno a nuovi concetti. In questa cornice spicca, in particolare, la gestione della raccolta rifiuti, resa smart grazie all’Rfid: tracciare in modo preciso e puntuale, sia volontariamente che handfree, le unità (sacchetti, mastelli o cassoni) di rifiuti prodotti, per una tariffazione altrettanto precisa puntuale ed esatta, non spanno metrica o generalizzata!

I dispositivi Rfid in scena a Smau

Nel backstage di simili scenari sfila a Smau una moltitudine di dispositivi Rfid, dalla linea myAxxess flatOne per contactess payment Tag&Go ai Rfid e Nfc - Tessere_RFID_Biblioteche-Valtrompia_smalldevice smart firmati RedWave in banda Uhf per la tracciabilità di oggetti, ispirati ai principi dell’all-in-one e stand-alone, dal mobile handheld Blade Reader Prh200 in banda Hf dedicato alle librerie, biblioteche e lavanderie industriali alle oltre 300 componenti di tag proposti da Global Tag. In tema mobile Rfid, sarà presentato in anteprima il nuovo mobile computer Medea: con un design contemporaneo, il palmare Rfid nasce con l’obiettivo di supportare il retailer nelle sue abituali operazioni di Product Lifecycle Management, customer experience ed analisi di Big Data in primis, il tutto finalizzato ad una migliore disponibilità del prodotto nel punto vendita. Oltre alle grafica dello stand, quest’approccio globale all’Rfid ispira anche i contenuti dei due workshop, occasioni per presentare le più recenti case history raccolte da svariati ambienti:
– Gli oggetti parlano tramite l’Rfid e Nfc – Identificare, tracciare, raccontare la loro storia nell’era IoT (in scena il 23 ottobre ’14 alle ore 14.00)
– Dall’interazione delle persone con l’Rfid e Nfc nascono nuovi scenari di fruizione dei servizi, dalla smart community alla sicurezza nel lavoro, dal tempo libero ai pagamenti mobili
(in scena il 24 ottobre ’14 alle ore 12.00).